Cronaca, Home — 3 marzo 2017 alle 17:30

ESPLOSIONE IN CORSO ROMA A DIANO MARINA. FERMATE DAI CARABINIERI DUE PERSONE:”SOLO UNA BRAVATA”/ECCO CHE COSA È SUCCESSO

Sono già stati rintracciati dai Carabinieri i responsabili della forte esplosione, che nel primo pomeriggio di oggi ha creato panico e confusione in Corso Roma, a Diano Marina

di Redazione

collage_beccatipedaro

Sono già stati rintracciati dai Carabinieri i responsabili della forte esplosione, che nel primo pomeriggio di oggi ha creato panico e confusione in Corso Roma, a Diano Marina.

Si tratta di due dianesi, zio e nipote, di 42 e 26 anni, entrambi di Diano Marina, rintracciati dai militari poco distante dal luogo dell’accaduto. I due avrebbero immediatamente confessato e ammesso le proprie responsabilità e parlando di uno scherzo di Carnevale.

Secondo una prima ricostruzione si sarebbe trattato di una bravata e non di un gesto intimidatorio. Stando a quanto raccontato dai due,  l’ordigno esploso sarebbe un grosso petardo.  Probabilmente non si aspettavano un boato così forte da essere sentito in gran parte della città, tanto da interessare le forze dell’ordine, arrivate sul posto con diversi mezzi e uomini per eseguire i rilievi del caso (in un primo momento sembrava si trattasse di una piccola bomba carta rudimentale).

I due fermati, al momento trattenuti presso la Caserma dei Carabinieri di Diano Marina, rischiano una denuncia per la violazione dell’art. 703 del codice penale, accensioni ed esplosioni pericolose.

 
 
 
ballottaggio