Cultura e manifestazioni, Home — 8 marzo 2017 alle 17:33

IMPERIA. “VA BEH, 8 MARZO”, FESTA DELLA DONNA. ANCHE LA RETE DEGLI STUDENTI MEDI IN VIA SAN GIOVANNI:”PARLIAMO DI DISCRIMINAZIONE, MEDICINA DI GENERE, VIOLENZA…”/FOTO E VIDEO

In occasione dell’8 marzo, giorno in cui si celebra la festa della Donna, lo SPI (Sindacato Pensionati Italiani) CGIL di Imperia con la Rete degli Studenti Medi di Imperia ha organizzato una manifestazione in Via San Giovanni

di Gaia Ammirati

collage_avEGAFERHT

In occasione dell’8 marzo, giorno in cui si celebra la festa della Donna, lo SPI (Sindacato Pensionati Italiani) CGIL di Imperia con la Rete degli Studenti Medi di Imperia ha organizzato una manifestazione in Via San Giovanni, per discutere su temi molto delicati, come la medicina di genere. Questa mattina, presenti con un banchetto, mimose e volantini, ci sono le rappresentanti del coordinamento donne dello Spi Cgil, che sono a disposizione per rispondere a tutte le domande degli interessati.

Nel pomeriggio, si sono uniti i ragazzi della Rete degli Studenti Medi, che hanno contribuito alla manifestazione, spiegando ciò che hanno imparato su questi temi e sui vari servizi a disposizione delle donne nella città, come il consultorio e il centro antiviolenza.

Presente anche l’assistente sociale del Centro Provinciale Antiviolenza, Veronica Massabò“Come centro siamo presenti e abbiamo accolto molto positivamente questo evento, poichè ogni occasione per focalizzare l’attenzione su questi temi. Abbiamo parlato con gli studenti, illustrando i servizi che offre il nostro centro, molto spesso non conosciuti. Ricordiamo che il nostro sportello è sempre attivo sul territorio, con un numero verde sempre attivo. A Imperia siamo in viale Matteotti 28. Lunedì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12. Martedì dalle 14 alle 17. Mercoledì dalle 9 alle 16. Telefonare al 800186060″.

GABRIELE PIANA, COORDINATORE PROVINCIALE RETE DEGLI STUDENTI MEDI

“Siamo qua per parlare in modo diverso della festa della donna, che non è più una manifestazione come tutte le altre che si fanno spesso e volentieri, ma è una manifestazione per informare la cittadinanza riguardo temi importanti. Per primo l’importanza di eliminare qualsiasi discriminazione di genere, e secondo la medicina di genere. Infine, parliamo alla cittadinanza dei vari servizi che hanno le donne all’interno del nostro territorio, come il consultorio o il centro antiviolenza. Abbiamo fatto degli incontri privati con quelli della Rete, riguardo ciò che è il giorno della donna e della medicina di genere. Ci hanno spiegato di cosa si tratta, cos’è il consultorio, il centro antiviolenza e dopo aver imparato portiamo questi temi in piazza”.

CARLO AMORETTI, RESPONSABILE CONSULTORIO ASL IMPERIA

Siamo qui in occasione della festa della donna per promuovere la nostra iniziativa. In particolare nello spazio dei giovani, sia le iniziative che facciamo verso le ragazze e verso i ragazzi a livello consultoriale. Ogni mercoledì nel pomeriggio c’è uno spazio dedicato a loro, in cui vengono accolti e vengono raccolti i loro bisogni e poi si sceglie quale servizio meglio può rispondere. Altra grossa iniziativa che continua a fare l’ASL da anni è quello della promozione alla salute con interventi nella scuola, sempre aperti alla promozione di quelli che sono i bisogni dei docenti”.