Home, Imperia — 10 marzo 2017 alle 19:02

ZTL DEL PARASIO IRREVOCABILE PER 10 ANNI. IL GRUPPO “PER IMPERIA”:”NON VOGLIAMO PIÙ ASPETTARE. OCCORRE INTERVENIRE SUBITO PER RIMEDIARE QUESTA SITUAZIONE DI DISAGIO”

“I consiglieri Savioli-Palma del Gruppo PER IMPERIA a seguito della discussione nel c.c. di giovedì 09 marzo auspicano che il Sindaco possa finalmente trovare soluzioni concrete e risolutive in tempi brevi per il Parasio…”

di Redazione

collage_perimperiaparasio

“I consiglieri Savioli-Palma del Gruppo PER IMPERIA a seguito della discussione nel c.c. di giovedì 09 marzo auspicano che il Sindaco possa finalmente trovare soluzioni concrete e risolutive in tempi brevi per il Parasio dove la ZTL imposta come vincolo per finanziamenti ottenuti per la pedonalizzazione del centro storico di Porto Maurizio e l’attuale regolamentazione delle zone di parcheggio, creano disagi ai cittadini, soprattutto nella parte alta del borgo e nelle ore serali-notturne non è garantita ne la libertà di movimento ne la sicurezza delle persone”così i consiglieri Alessandro Savioli e Susanna Palma del Gruppo Per Imperia, con una nota stampa.

“Il numero dei posti auto è inadeguato anche perché il progetto iniziale che doveva dare risposte ha subito limitazioni (parcheggio interrato con circa 50 posti in meno rispetto a quelli progettati), chi deve rientrare a casa dopo varie ricerche finisce poi per parcheggiare in divieto di sosta intasando pericolosamente Piazza Consoli, Via San Leonardo e Via Fossi. Diverse situazioni documentano auto bloccate da altre e mezzi di soccorso che non riescono fare manovra, in tanti casi pertanto la situazione diventa pericolosa per l’incolumità delle persone. Gli interventi della polizia municipale finiscono poi inevitabilmente per colpire chi già è esasperato.

La mozione approvata in C.C. nel 2015 non ha prodotto i risultati attesi anche se la possibilità di poter parcheggiare in orario serale-notturno Via delle Vecchie Carceri ha dato un po di sollievo.

Non vogliamo più aspettare, occorre intervenire subito per rimediare questa situazione di disagio. Se non avremo i riscontri positivi sperati in tempi brevi ci muoveremo autonomamente riporteremo le preoccupazioni e i disagi quotidiani dei cittadini in altre sedi. Abbiamo delle proposte che anticiperemo già al Signor Sindaco nei primi giorni della prossima settimana in modo che possano essere analizzate dagli uffici e dai dirigenti responsabili.

Siamo consapevoli del vincolo imposto dalla commissione europea sul finanziamento, siamo sempre stati favorevoli alla pedonalizzazione e consci della bellezza unica del Borgo che è stato oggetto di interventi e che deve essere valorizzato come merita ma siamo anche convinti che alcune varianti legittime si possono concedere con l’intento semplice di far vivere serenamente le persone senza limitarne la libertà di movimento”.

 
 
 
POPUPOKLANT