IMPERIA. TROPPI FURTI IN CITTÀ. ARRIVANO I “CITY’S ANGELS” A MONITORARE IL TERRITORIO. LA PROPOSTA DELL’EX ASSESSORE GAGLIANO:”CON TELEFONINI E TORCE FAREMO…”/L’INIZIATIVA

Attualità Home

A seguito dei numerosi furti e truffe che si sono susseguiti negli ultimi tempi, l’ex assessore comunale Lega Nord Antonio Gagliano lancia una proposta al fine di realizzare un controllo capillare su tutto il territorio di Imperia.

ronde_gagliano

A seguito dei numerosi furti e truffe che si sono susseguiti negli ultimi tempi, l’ex assessore comunale Lega Nord Antonio Gagliano lancia una proposta al fine di realizzare un controllo capillare su tutto il territorio di Imperia da parte dei cittadini, al fianco delle forze dell’ordine.

Contattato da ImperiaPost, Gagliano spiega la sua idea.

“Il progetto si chiamerà “City’s Angels”, richiamando la famosa serie televisiva americana, e coinvolgerà singoli cittadini ed ex poliziotti spiega Gagliano – È una cosa a cui penso da un po’, poichè sono convinto che ci sia la necessità di coprire il territorio dal punto di vista della sicurezza. Ormai i furti sono all’ordine del giorno e i cittadini sono stufi. Per riuscire a dare un contributo, come singoli, al fianco delle forze dell’ordine, abbiamo pensato quindi di proporre un monitoraggio sul territorio, per controllare chi entra e chi esce, chi si ferma e che cosa fa. 

Ci organizzeremo per una ricognizione 24 ore su 24, perchè anche di giorno non si può stare tranquilli. Ci “armeremo” di telefonino e di torcia per segnalare e osservare con attenzione ciò che accade nel nostro comune e nelle frazioni. Potremo anche appostarci all’inizio delle frazioni, per controllare chi entra. Prenderemo la situazione in mano.

Dopo che il Comune, in consiglio – continua –  ha ritirato la pratica sul bivacco, ho pensato che fosse arrivata l’ora di agire singolarmente. Noi monitoreremo la situazione e chiederemo a chi bivacca di allontanarsi, senza sosta, fin tanto che non si stuferanno e se ne andranno dal nostro comune.

Se saremo presenti, i ladri si guarderanno bene prima di rubare. Ritengo che i cittadini siano arrivati al limite della sopportazione. Quello che oggi succede a una persona, domani potrebbe succedere a me, o ai miei cari.

Sarà un sacrificio, ma quest’esperienza ci farà capire quanto siamo pronti a fare per la nostra città conclude – Ora siamo in una quarantina ad essere d’accordo. Entro l’estate pensiamo di avviare l’iniziativa“.

Segui Imperiapost anche su: