Home, Imperia — 13 marzo 2017 alle 16:51

IMPERIA. NELLA NUOVA STAZIONE MANCA UN PRESIDIO DI POLIZIA. CASANO PORTA IL CASO IN CONSIGLIO COMUNALE/I DETTAGLI

Nel prossimo Consiglio Comunale, in programma il 22 marzo, il Consigliere Casano porterà all’ordine del giorno due altri casi spinosi: il Museo Navale e il parcheggio interrato dell’area Isnardi

di Redazione

collage_casano_qt_22marz

Imperia. Il Consigliere Alessandro Casano di Fratelli d’Italia ha presentato tre argomenti che verranno inseriti all’odg del prossimo Consiglio Comunale, in programma per il 22 marzo. Si tratta di due mozioni e una discussione.

1- mozione per l’apertura di un posto di Polizia Ferroviaria presso la nuova stazione di Imperia: il problema della sicurezza nelle stazioni e sui treni è stato più volte denunciato anche dall’associazione dei pendolari; vista la particolare criticità della nostra linea ferroviaria dovuta al transito di clandestini verso la frontiera, con questa mozione si chiede un fermo impegno del Sindaco e della Giunta affinchè si attivi ogni atto amministrativo e formale per ottenere un presidio di Polizia ferroviaria nella nuova stazione, requisito fondamentale per il controllo e la sicurezza dei viaggiatori.

2 – mozione per l’apertura nel più breve tempo possibile del parcheggio interrato dell’area Isnardi,vicino al Tribunale, di proprietà del Comune. Il parcheggio è chiuso da tre anni dopo essersi allagato. La grave carenza di parcheggi nella zona del Tribunale produce forti disagi a tutte le persone che affluiscono da tutta la Provincia. Al momento chi cerca parcheggio per andare in Tribunale è costretto a fare la spesa alla COOP e dopo un’ora e mezza a pagare 5 euro l’ora.

3 – discussione sul Museo Navale, mancano ancora programmi concreti riguardo alle prospettive di utilizzo e alle modalità di gestione. L’impressione è che ad oggi l’Amministrazione “navighi a vista” tra apertura ridotta e scarsa affluenza.

E’ stata invece ritirata la proposta di discussione sulla Caserma Crespi e il suo futuro utilizzo per l’accoglienza di migranti. Alessandro Casano spiega:“Ho deciso di ritirare la proposta di discussione per trasformarla in una mozione affinchè il Consiglio Comunale impegni il Sindaco e la Giunta ad esrpimersi ufficialmente contro tale progetto – cosa che ad oggi non è avvenuta. In questo modo ogni gruppo consiliare dovrà esrprimere il proprio voto, favorevole o contrario, e così i cittadini sapranno quali forze politiche vogliono un centro di accoglienza alla Caserma Crespi e quali si oppongono a questa folle politica di invasione”.

C.S.

 
 
 
POPUPOKLANT