Attualità, Home — 15 marzo 2017 alle 11:34

IMPERIA. IL CONSIGLIERE SALUZZO LANCIA UNA PROPOSTA PER RIVITALIZZARE IL PARASIO: “APRIAMO UNA SCUOLA A PALAZZO PAGLIARI. NON SERVONO EVENTI “SPOT”, MA…”/L’IDEA

È questa la proposta del consigliere comunale Roberto Saluzzo del gruppo “Imperia di tutti, Imperia per tutti”, il cui scopo è quello di trovare una soluzione per la situazione critica del Parasio.

di Gaia Ammirati

pagliari_scuola

Una scuola a Palazzo Pagliari per riportare vita nel quartiere del Parasio, a Porto Maurizio. È questa la proposta del consigliere comunale Roberto Saluzzo del gruppo “Imperia di tutti, Imperia per tutti”, il cui scopo è quello di trovare una soluzione per la situazione critica che sta attraversando il Parasio.

“Secondo me la situazione per avere il quartiere vivo non si può trovare in una manifestazione spot ogni tantoafferma Saluzzo –  che sia un concerto o lo “Street food”. Sono tutte belle iniziative. Occasioni come queste durano un giorno e poi finisce tutto. È necessario trovare una soluzione per dare continuità alla vita nel quartiere. Una scuola potrebbe essere una buona idea. Basta fare l’esempio di quello che è successo nel centro storico di Genova, una volta un ghetto, che, dopo l’arrivo della Facoltà di Architettura, è diventato il salotto della città. 

Inoltre ci sono diversi istituti superiori a Imperia che necessitano di un edificio stabile, come l’Istituto Turistico o l’Istituto d’Arte. 

Per quanto riguarda gli spostamenti – continua - il Parasio ora è ben servito. Tra poco torneranno gli ascensori in funzione e ci sono le navette gratuite. I ragazzi quindi possono raggiungere la scuola a piedi facilmente e in autonomia, senza che i genitori debbano accompagnarli davanti all’entrata, congestionando il traffico, come succede in piazza Roma. 

Quest’idea è provocatoria. Se non è il Palazzo Pagliari può esserlo l’ex Museo Navale, non importa. Bisogna solo trovare una soluzione per rivitalizzare il quartiere. La mozione Savioli – Palma l’ho interpretata proprio in questo senso, per dare una svolta alla vita del Parasio, non solo per aggiungere i parcheggi fine a se stessi.

Ora gli uffici comunali - conclude - in particolare il settore Cultura dell’assessore Nicola Podestà e il settore Lavori Pubblici dell’assessore Guido Abbo, stanno valutando la possibilità di trasformare il palazzo in una scuola. Ci saranno degli interventi da fare, ma non necessariamente sulla struttura dell’edificio. Possono essere fatte delle compartimentazioni mobili”.