Home, Imperia — 17 marzo 2017 alle 17:05

IMPERIA. LA TARI AUMENTA DELL’1%. CONFESERCENTI REPLICA ALL’ASSESSORE RISSO:”NON CI TRANQUILLIZZA AFFATTO, IMPRESE E CITTADINANZA SONO INTERDIPENDENTI”

“Asserire che l’aumento sarà solo alle utenze domestiche e che non abbia poi ricadute negative sui consumi sulle attività commerciali della città non ci tranquillizza affatto…”

di Redazione

collage_confesercenti_risso_qer

“Viste le ultime dichiarazioni dell’amministrazione ci preme sottolineare che la nostra critica era dovuta soprattutto al mancato conferimento del servizio di raccolta rifiuto con il sistema del “porta a porta” come promesso alle categorie dell’assessore De bonis l’anno scorso ed alla ennesima proroga di servizio senza appalto che non permette alla cittadinanza e alle imprese di abituarsi ed attuare un nuovo sistema di raccolta differenziata più efficiente ,visto anche l’approssimarsi della stagione estiva” – A scriverlo è Confesercenti, con una nota stampa, in merito all’aumento della Tari dell’1%.

“Asserire che l’aumento sarà solo alle utenze domestiche e che non abbia poi ricadute negative sui consumi sulle attività commerciali della città non ci tranquillizza affatto ,è base del ragionamento economico capire che imprese e cittadinanza (consumatori) sono interdipendenti. In sintesi anche quest’anno per il ” porta a porta “ nulla di fatto”.

 
 
 
POPUPOKLANT