Home, Speciale Festival di Sanremo — 19 febbraio 2014 alle 08:44

FESTIVAL DI SANREMO 2014 – “SANREMO STYLE: QUANDO L’ABITO STONA”. Le pagelle al look di cantanti e ospiti

Festival di Sanremo è sinonimo di canzoni, è certo, ma significa anche moda! Ecco allora la classifica di Imperiapost “Sanremo Fashion” sui meglio e peggio vestiti della prima serata del 64° Festival di Sanremo Arisa voto 7: se ce la ricordiamo con gli occhialoni che ricordava un po’ il brutto anatroccolo, Arisa è sbocciata con un taglio di capelli fashion […]

di Selena Marvaldi

SANREMO

Festival di Sanremo è sinonimo di canzoni, è certo, ma significa anche moda! Ecco allora la classifica di Imperiapost “Sanremo Fashion” sui meglio e peggio vestiti della prima serata del 64° Festival di Sanremo

Arisa voto 7: se ce la ricordiamo con gli occhialoni che ricordava un po’ il brutto anatroccolo, Arisa è sbocciata con un taglio di capelli fashion e un look completamente rinnovato. La gonna a vita alta grigia però le segna un po’ troppo la “pancetta”, ma nel complesso il suo look è da perfetta prima serata.

Luciana Littizzetto voto 7: dopo l’entrata che l’ha vista abbigliata come una ballerina di merengue venuta male, con uno struzzo bianco nero e rosa come gonna, si riprende con una bella mise nera elegante che le rende giustizia, persino al davanzale, anzi alla Giovanna e alla Luisa. Peccato per il completo blu delle 23.40 che la fa sembrare una scolaretta che si è versata il succo addosso.

Frankie Hi-Nrg voto 6: semplice, “stiloso” si può dire. Maglietta bianca stampata e un completo nero di simil velluto molto alla moda

Laetitia Casta voto  8 : arriva abbigliata in perfetto stile anni ’50, bellissima e in bianco, un po’ troppo forse, ma Laetitia è sempre lei e un voto alto se lo merita in ogni caso

Antonella Ruggiero voto 6: un po’ troppo “ingabbiata” la bravissima Antonella in un vestito lungo nero, scuro come i capelli. Fortunatamente la voce meravigliosa, come sempre, illumina il palco!

Raphael Gualazzi voto 9.5: elegante, bravissimo, probabilmente poteva indossare anche una muta da sub perché tanto la sua voce ha commosso e emozionato tutti, scatenando la sala stampa Lucio Dalla in un irrefrenabile voglia di applaudire a tempo e ballucchiare! Niente 10 per via dei suoi accompagnatori musicali, un po’ troppo scatenati con tanto di maschere simil orror sul palco.

Raffaella Carrà voto 10: è la “Raffaellona Nazionale”, c’è poco da dire. Stilosa, fashion e al contempo elegante. Anche se ha abbandonato i colori sgargianti dei suoi costumi da tempo, Raffaella indossa il vestito nero con una classe solo sua

Cristiano De Andrè, voto 7: non esagera Cristiano, né in negativo né in negativo. Completo nero, moderno lo porta con stile e riesce anche a mascherare un po’ i chili di troppo che ha messo su “Ho smesso di fumare, ecco perché sono ingrassato”…sarà!

Perturbazione voto 8: completo nero e camicia bianca, ma non mancano degli inserti sul bavero della giacca simili a paillettes che illuminano tutta la giacca, senza contare il papillon che regala un tocco molto modaiolo al tutto.

Yusuf Cat Stevens voto 6: il buon Yusuf è bravissimo a cantare, ha incantato il pubblico del Teatro Ariston, ma nel look diciamo che si poteva dare un po’ di più. Questa “reversina” blu accesa sul completo nero non sembra starci molto bene e lo stile così giovanile stona un po’.

Giusy Ferreri voto 6: ci aspettavamo qualcosa di più dal look di Giusy che invece si presenta sul palco elegantissima, ma in un all black lungo che non stuzzica e non convince