Home, Imperia — 30 marzo 2017 alle 12:52

IMPERIA. BILANCIO, SLITTA ANCORA L’APPROVAZIONE. IL COMUNE RISCHIA IL DEFAULT, A UN PASSO IL COMMISSARIAMENTO/GLI SCENARI

In una riunione “drammatica” l’assessore al bilancio Fabrizio Risso ha manifestato
ai consiglieri del Partito Democratico le difficoltà di chiudere il bilancio di previsione del 2017

di Redazione

17693202_10210789407425207_1871054363_o

Una corsa contro il tempo per evitare di attivare le procedure di predissesto e scongiurare il default. In una riunione definita “drammatica” , ieri sera, l’assessore al bilancio Fabrizio Risso ha manifestato ai consiglieri del Partito Democratico le difficoltà di chiudere il bilancio di previsione del 2017.

Un bilancio che, in base alla Legge, sarebbe dovuto essere approvato dal consiglio comunale entro domani, 31 marzo 2017, ma che allo stato attuale non è ancora “chiuso” e dovrà comunque essere prima approvato in giunta. Sono ancora in corso le riunioni tecniche tra l’assessore Risso e il ragioniere capo Alessandro Natta con i vari dirigenti dei vari settori comunali per chiedere loro di rinunciare ad una parte del budget. 

“Se riusciremo a chiuderlo – commentano dalla maggioranza – sarà un bilancio lacrime e sangue”.

I tagli, infatti, saranno cospicui e interesseranno praticamente tutti i settori. La presentazione in consiglio comunale dovrebbe avvenire entro l’8 di aprile mentre l’approvazione è prevista, dopo i canonici 20 giorni, entro il 28 aprile. Negli ambienti comunali si racconta anche di una richiesta di consulenza a un ex assessore al bilancio della giunta Sappa da parte degli uffici per cercare di trovare una soluzione che però non sarebbe arrivata , data la situazione decisamente ingarbugliata.

Come se non bastasse, l’amministrazione Capacci dovrà fare i conti con il Prefetto Tiziana Tizzano che avrebbe informalmente concesso all’Ente alcuni giorni di tolleranza prima di attivare le procedure di “richiamo” e di eventuale commissariamento. 

 
 
 
ITALIE_PC_1980X1080-imperiapost_new