Home, Imperia — 31 marzo 2017 alle 15:01

IMPERIA. CELEBRATA LA FINE DEI LAVORI DI RESTAURO DELLA SEDE STORICA DELL’ISAH. RISSO:”PUNTO DI RIFERIMENTO PER LA CITTÀ DAL 1890″/FOTO E VIDEO

Si è tenuta in piazzetta G.B. De Negri ad Imperia la Cerimonia a conclusione dei lavori di Restauro e Risanamento Conservativo delle facciate dello stabile

di Redazione

collage_isah

Oggi, venerdì 31 marzo 2017, si è tenuta in piazzetta G.B. De Negri ad Imperia la Cerimonia a conclusione dei lavori di Restauro e Risanamento Conservativo delle facciate dello stabile, di proprietà Comunale, sede dell’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona ISAH centro di Riabilitazione polivalente e Casa di Riposo San Giuseppe.

L’ISAH e il Comune di Imperia intendono celebrare uno dei tanti momenti significativi nella storia dell’Ente, fondato nel 1853 come Regio Istituto Sordomuti dal padre Scolopio Gio Batta De Negri. In questa occasione si vuole dare la giusta importanza all’investimento di risorse umane ed economiche sostenuto per riportare agli antichi splendori l’immobile, eletto a monumento storico dalla Soprintendenza alle Belle Arti, dopo 127 anni dalla sua costruzione.

Il Sindaco di Imperia Carlo Capacci che, ringraziando Stefano Pugi e Luca De Felice, rispettivamente Presidente e Direttore dell’ I.S.A.H., ha commentato:

L’amministrazione comunale di Imperia ha voluto fortemente la realizzazione di quest’ opera, che dona lustro ad uno stabile storico e ci porta a riflettere su come, forse, i nostri progenitori costruissero le cose meglio di quanto non facciamo noi oggi. Viene data nuova vita ad un edificio il cui vero valore risiede però in ciò che vi si trova all’interno: i dipendenti dell’Istituto, che con il loro lavoro quotidiano aiutano tutti i ragazzi dell’ I.S.A.H. a stare bene”.

Significativa inoltre la data scelta per la cerimonia, che ricade nella settimana “blu”, che vedrà nel 2 aprile prossimo la Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell’Autismo.

LUCA DE FELICE, DIRETTORE ISAH

“Un restauro molto impegnativo che ha riportato alla gloria un immobile sorto nel 1890. Un patrimonio della città non solo da punto di vista artistico, ma anche anche per tutto quello che all’interno si compie e si svolge quotidianamente. L’orgoglio è tanto. La fatica e l’insistenza di tutti ha realizzato questa grande opera e ne siamo soddisfatti”

FABRIZIO RISSO, ASSESSORE COMUNALE AI SERVIZI SOCIALI

“L’Isah che è un punto di riferimento non solo per la città di Imperia, ma anche a livello nazionale per tutta l’attività che svolgono. Il Comune di Imperia ha una collaborazione attiva con l’Isah.

L’immobile è di proprietà comunale, ma stiamo portando avanti anche tantissimi progetti. Uno su tutti quello fatto con i nidi comunali.

Oggi è l’occasione per l’inaugurazione della sede, ma anche occasione per parlare di Isah e tutta l’attività che svolgono a beneficio di tutte le persone che hanno particolari bisogni”.

FABIO NATTA, PRESIDENTE DELLA PROVINCIA

“Per il nostro territorio, per le amministrazioni comunali e per i cittadini, ha un significato molto importante perchè risponde dei bisogni privati non semplici da soddisfare, ma che Isah soddisfa in maniera puntuale, precisa, con passione e con competenza ormai da tantissimi anni.

Un azienda che ha una storia ultra centenaria, oltre i 150 anni. Ovviamente nel tempo mutata da tanti punti di vista, ma si è arricchita. Oggi dei suoi servizi usufruiscono tantissimi cittadini della nostra provincia da Ventimiglia a Capo Berta, andando oltre. Alcuni degli ospiti vengono addirittura da fuori provincia.

È una istituzione, un azienda pubblica sana ed efficiente, che ha al suo interno delle grandi professionalità e una componente umana e di passione che è fondamentale.

Dà delle risposte importante ai nostri cittadini e deve lavorare insieme ai cittadini, cosa che fa, perchè le diversità devono escludere e devono includere. Il cammino che ha preso l’Isah da molti anni è in quella direzione. L’evento di oggi ne è una dimostrazione”.

SONIA VIALE, ASSESSORE REGIONALE ALLA SANITÀ 

“L’Isah è un luogo dove vengono trovate delle risposte a dei bisogni importanti delle famiglie e delle persone che hanno dei problemi anche di disabilità. È un luogo dove si può trovare accoglienza adeguata e anche di qualità.

L’impegno della Regione è di avere un rapporto trasparente e chiaro con tutti gli enti gestori di queste strutture.

L’Isah è un punto di riferimento da difendere. Proprio in questi giorni stiamo sottoscrivendo i nuovi contratti con gli enti gestori, finalmente verrà affidato un budget all’inizio dell’anno e non alla fine, in modo da poter dare anche serenità ai rapporti di lavoro, perchè molte persone lavorano anche in queste strutture, e dare sicurezza per quanto riguarda la qualità dei servizi resi.

È una giornata di festa, sono molto soddisfatta. Questa è una realtà da difendere ad ogni livello”.