Home, Speciale Festival di Sanremo — 20 febbraio 2014 alle 11:38

FESTIVAL DI SANREMO 2014 – FRANCESCO RENGA E LA VOGLIA DI RINNOVARSI: “La bellezza potrà salvare questo paese, ma lo faremo tutti insieme”

Simpatico, spigliato e alla mano oltre che amato da tutte le donne. Francesco Renga è arrivato in sala stampa alle 11, dopo la serata di ieri che lo ha visto sul palco dell’Ariston con la sua canzone “Vivendo Adesso”, scritta da Elisa Toffoli, che ha passato il turno: “Arrivo molto motivato a questo Festival di Sanremo – inizia a spiegare […]

di Selena Marvaldi

Renga (8)Simpatico, spigliato e alla mano oltre che amato da tutte le donne. Francesco Renga è arrivato in sala stampa alle 11, dopo la serata di ieri che lo ha visto sul palco dell’Ariston con la sua canzone “Vivendo Adesso”, scritta da Elisa Toffoli, che ha passato il turno:

Arrivo molto motivato a questo Festival di Sanremo - inizia a spiegare Francesco – dopo due anni di duro lavoro. Ci sono dei cambiamenti, sono con la Sony, una nuova casa discografica. C’è una ricerca di novità anche a livello di scrittura oltre che di arrangiamento e di produzione. Volevo dare una visione nuova del mio lavoro e siamo andati a levare una patina un po’ obsoleta che avevo intuito ci fosse nella mia espressione vocale.

“Vengo qui come interprete puro – prosegue Francesco – ho sentito di dover usare questa mia peculiarità canora anche su parole e melodie che non sono mie e che non avrei potuto scrivere. Se il cantautore ha un limite è proprio quello di non trovare più soluzioni nuove.

Parlando poi della canzone che ha passato il turno Renga dice: Elisa mi ha regalato questa canzone meravigliosa e sono felice che sia passata perché in questa dimensione sanremese questo pezzo avrà una fortuna e dei risultati importanti. “Vivendo Adesso” è molto difficile da cantare, è quasi un esercizio ginnico per la voce”.

“In questo particolare momento storico un Sanremo di lustrini non sarebbe stato giusto e realistico. Un Festival così concreto invece è giusto, sono felice di far parte di questo viaggio e di questa compagnia, mi colpisce proprio il fatto che si respiri un clima diverso anche dietro le quinte, c’è la consapevolezza che stiamo facendo qualcosa di bello perchè la bellezza potrà salvare questo paese, ma lo faremo tutti insieme. Il pubblico ha bisogno di sentirci vicini, di pensare che ce la possiamo fare e la canzone pop può dare la possibiltà di evadere”

 
 
 
bric