Home, Imperia — 21 aprile 2017 alle 10:41

IMPERIA. BILANCIO. COMUNE A RISCHIO COMMISSARIAMENTO. ARRIVA LA DIFFIDA DEL PREFETTO:”APPROVAZIONE ENTRO VENTI GIORNI”/IL DOCUMENTO

E’ arrivata la tanto discussa diffida del Prefetto Silvana Tizzano al Comune
di Imperia per il ritardo nell’approvazione del bilancio di previsione

di Redazione

collage_bilancioprefetto

E’ arrivata la tanto discussa diffida del Prefetto Silvana Tizzano al Comune di Imperia per il ritardo nell’approvazione del bilancio di previsione. Nel dettaglio, il Prefetto intima al consiglio comunale di approvare il rendiconto entro 20 giorni da oggi, venerdì 21 aprile.

Per l’amministrazione Capacci, dunque, tempi strettissimi. Entro l’11 maggio il bilancio dovrà essere approvato. La conferenza capigruppo per fissare la data del prossimo consiglio comunale, nel corso del quale si procederà alla discussione e all’eventale approvazione del rendicono, è stata fissata per giovedì 27 aprile. Il rischio, in caso di mancata approvazione nei tempi stabiliti dal Prefetto, è il Commissariamento.

La diffida del Prefetto arriva a pochi giorni dalle polemiche sollevate dall’opposizione, anche in consiglio comunale, sulla mancata approvazione del bilancio.

ECCO LA DIFFIDA DEL PREFETTO

VISTO l’art. 151, comma 1, del testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, approvato con decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, secondo cui gli Enti locali deliberano entro il 31 dicembre il bilancio di previsione per l’anno successivo; VISTO il Decreto Legge 30 dicembre 2016 n. 244, con il quale il termine per la deliberazione del bilancio annuale di previsione 2017 è stato prorogato al 31 marzo 2017;

CONSIDERATO che, ai sensi di quanto disposto dall’art. 5, comma 4. del D.L. 244/2016, coordinato con la legge di conversione n. 19/2017, che ha prorogato le disposizioni di cui all’art. 1, comma I – bis, del decreto legge 30 dicembre 2904, n. 314, convertito con modificazioni dalla legge 1° marzo 2005, n. 26, è stata confermata in capo al Prefetto la competenza, prevista dall’art. I del Decreto Legge 27 febbraio 2002 n. 13 convertito in legge 24 aprile 2002, n. 75, per la diffida agli enti inadempienti e l’eventuale nomina del Commissario ad acta, di cui al citato comma 2 dell’art. 141 del D. Lgs 267/2000, ove tale nomina non sia gia disciplinata dallo Statuto dell’ente locale;

RILEVATO che sulla scorta delle comunicazioni pervenute agli atti d’ufficio si è accertato che il Consiglio Comunale di Imperia non ha, allo stato, ancora provveduto a deliberare, nei termini prescritti, il bilancio di previsione relativo all’esercizio finanziario 2017;

VISTO il D. Lgs n. 267 del 18 agosto 2000;

VISTO il Decreto Lgs. n. 82 del 7 marzo 2005 e succ. mm. e ti.;

ASSEGNA al Consiglio Comunale di Imperia, ai sensi e per gli effetti delle disposizioni in premessa richiamate, il termine di gg. 20 (venti) per ’277761 112171 del bilancio annuale di previsione per l’esercizio finanziario 2017 a far data dal giorno di ricevimento tramite pec del presente provvedimento.