Home, Imperia — 21 febbraio 2014 alle 14:50

CASSONETTI DELLA SPAZZATURA STRACOLMI IN CITTÀ, CONTINUA LA PROTESTA DEI DIPENDENTI DELLA TRADECO – Il reportage di ImperiaPost / FOTO

Imperia - ”Le cose sono due: o paga il comune, e allora in pochi giorni la cosa si risolve, oppure, se l’azienda non lascia il che il Comune paghi, e quindi inevitabilmente la lotta sindacale non sarà più all’acqua di rose con la bandierina sotto il comune, inizieranno a vedersi le prime somiglianze con Napoli ed altri comuni”.  Alessandro Leuzzi, segretario […]

di Gabriele Piccardo

cassonetti (2)Imperia - ”Le cose sono due: o paga il comune, e allora in pochi giorni la cosa si risolve, oppure, se l’azienda non lascia il che il Comune paghi, e quindi inevitabilmente la lotta sindacale non sarà più all’acqua di rose con la bandierina sotto il comune, inizieranno a vedersi le prime somiglianze con Napoli ed altri comuni”.  Alessandro Leuzzi, segretario Cisl (17.2.2014).

All’indomani dell’annuncio da parte parte del primo cittadino che sarà il Comune a pagare gli stipendi di gennaio, però, la città inizia davvero ad assomigliare a Napoli nel periodo dell’emergenza rifiuti. ImperiaPost ha fatto un breve giro in città e ha potuto constatare che i cassonetti in centro città sono stracolmi e molti sacchetti sono stati posizionati per terra. 

Una situazione che se dovesse protrarsi potrebbe portare a seri problemi di igiene ambientale con rischi per la salute pubblica.