Home, Politica — 21 febbraio 2014 alle 15:05

VIA BOINE. FOSSATI (IMPERIA RIPARTE): “SITUAZIONE DI DEGRADO E INCURIA DAVVERO VERGOGNOSA” – “Manto stradale solo scarificato e il risultato è che non si può andare in moto”

Giuseppe Fossati, capogruppo di Imperia Riparte in consiglio comunale ha preso posizione in merito alla viabilità di via Boine, a Porto Maurizio, in particolare riguardo al divieto di transito per i mezzi a due ruote. “Con un question time del 25.10.13 avevo evidenziato come da alcuni giorni fosse stato interdetto il traffico con mezzi a due ruote lungo via Boine […]

di Redazione

Via Boine

Giuseppe Fossati, capogruppo di Imperia Riparte in consiglio comunale ha preso posizione in merito alla viabilità di via Boine, a Porto Maurizio, in particolare riguardo al divieto di transito per i mezzi a due ruote.

“Con un question time del 25.10.13 avevo evidenziato come da alcuni giorni fosse stato interdetto il traffico con mezzi a due ruote lungo via Boine e che, considerati i lavori inerenti Borgo Marina del progetto “Dal Parasio al Mare” la conseguente chiusura di Via Privata Sant’Antonio, un residente alla Marina che avesse necessità di muoversi in moto non potesse più recarsi al proprio domicilio, così come un frequentatore della Marina di fatto non potesse accedervi con un mezzo a due ruote.
Nel chiedere il motivo dell’interdizione del traffico a due ruote su via Boine, avevo evidenziato la necessità che, nelle more di eventuali interventi sul manto stradale, si istituisse quanto meno un senso alternato nel tratto terminale di via Scarincio (ad esempio dall’edicola al “Corsaro”) per consentire l’accesso al borgo anche ai mezzi a due ruote, di residenti e non.
Il Sindaco-Assessore alla Viabilità aveva risposto che il problema risiedeva in una particolare scivolosità del manto stradale e che l’Amministrazione sarebbe ‘prontamente’ intervenuta per il suo rifacimento, fermo restando che, ove i tempi si fossero allungati, avrebbe preso in considerazione la mia proposta di istituire il senso unico alternato.
A distanza di quattro mesi, è sotto gli occhi di tutti che la situazione è, se possibile, ancora peggiorata.
Il manto stradale non è stato rifatto, ma solo scarificato da qualche mese, creando nel centro città e nel borgo forse più caratteristico di Imperia una situazione di degrado ed incuria veramente vergognosa, il divieto di circolazione per i motoveicoli è rimasto, nemmeno il senso unico alternato è stato istituito.
Il risultato è che alla Marina non si può andare in moto, se non violando il codice della strada, e chi negli ultimi mesi è transitato per via Boine ha legittimamente pensato di attraversare la periferia di Mogadiscio.
Ovviamente, stante l’inaccettabile inerzia dell’Amministrazione, al prossimo Consiglio Comunale proporrò una mozione per sollecitare un intervento per rimuovere questa autentica vergogna.
Confido però che a Palazzo qualcuno si svegli prima e, accorgendosi che sono già passati quattro mesi e che non sta amministrando Mogadiscio, provveda a far riasfaltare quel tratto di strada o, almeno, adotti misure che consentano la fruibilità a tutti, motociclisti compresi, della Marina”.