Golfo Dianese, Home — 25 febbraio 2014 alle 18:23

DIANO MARINA. SI FERISCE A UN OCCHIO GIOCANDO NEL CAMPETTO DI VILLA SCARSELLA. LA RABBIA DEI GENITORI: “Struttura in stato di abbandono. Il Comune faccia qualcosa!”

Si è ferito a un occhio giocando nel campetto di Villa Scarsella a Diano Marina a causa dello stato di incuria della recinzione, completamente divelta. E’ successo solo pochi giorni fa a un bambino della locale scuola elementare. I genitori hanno immediatamente avvertito le autorità competenti, la preside della scuola in primis, con la quale si è già tenuto un […]

di Redazione

Schermata 2014-02-25 alle 18.13.10

Si è ferito a un occhio giocando nel campetto di Villa Scarsella a Diano Marina a causa dello stato di incuria della recinzione, completamente divelta. E’ successo solo pochi giorni fa a un bambino della locale scuola elementare. I genitori hanno immediatamente avvertito le autorità competenti, la preside della scuola in primis, con la quale si è già tenuto un incontro nel corso del quale i genitori sono stati informati del fatto che la scuola già da tempo avrebbe segnalato al Comune le problematiche inerenti la sicurezza della struttura, e successivamente il Sindaco di Diano Marina Giacomo Chiappori, al quale è stata inviata una lettera sollecitando un pronto intervento di messa in sicurezza di Villa Scarsella. Non è la prima volta che Villa Scarsella finisce nell’occhio del ciclone per lo stato di incuria in cui versa ormai da diversi mesi. Nelle scorse settimane sull’argomento aveva preso posizione anche l’esponente di Forza Italia Gianluca Gramondo.
Villa Scarsella versa nel più totale stato di abbandono. Nostro figlio ha rischiato l’occhio a causa della recinzione divelta che lascia spuntoni verso il campetto di gioco - raccontano i genitori del bambino a ImperiaPost - Il campetto è l’unico luogo dove i bambini possono giocare poichè nel resto del cortile la Preside attende dal Comune una documentazione che attesti il mancato pericolo costituito dalle palme insistenti nell’area circostante. Il Comune faccia qualcosa! Se così intraprenderemo tutte le azioni possibili per tutelare l’incolumità dei bambini”.

1506704_366188026853885_1618737055_n

1979659_366187893520565_1375878010_n

1620564_366187976853890_372904251_n

DSCN8491_900x1200

DSCN8489_1600x1200

DSCN8493_900x1200

DSCN8492_900x1200

 
 
 
FR_vetrine_3