Home, Imperia — 5 giugno 2017 alle 13:37

IMPERIA. “WELCOME TO SAINT TROPEZ”. INCASSO RECORD PER LA GRANDE FESTA IN FAVORE DELLA ONLUS “SORRIDI CON PIETRO”:”QUASI 3 MILA PERSONE PER UN RICAVATO DI 58 MILA EURO”/FOTO E VIDEO

Un esito strepitoso per l’evento “Welcome to Saint Tropez”, svoltosi la sera del 1 giugno in piazza Marinai d’Italia sul porto turistico di Imperia, organizzato dalla “Sorridi Con Pietro Onlus”.

di Redazione

dea

Un esito strepitoso per l’evento “Welcome to Saint Tropez”, svoltosi la sera del 1 giugno in piazza Marinai d’Italia sul porto turistico di Imperia, organizzato dalla “Sorridi Con Pietro Onlus“. Oggi, presso la sala giunta del palazzo comunale, Marco Murruzzu e i ragazzi dell’associazione hanno presentato il bilancio della serata, fieri del loro lavoro, alla presenza del sindaco di Imperia Carlo Capacci.

All’evento hanno partecipato quasi 3 mila persone, con un ricavato totale di 58 mila euro, che saranno devoluti metà al centro Parco Sole di Notte e per metà al progetto sul territorio delle cure palliative pediatriche.

“È un onore essere qui con tutti gli organizzatori della bellissima festa del primo giugno – afferma Capaccidevo fare i miei complimenti a Marco e a tutti coloro che hanno reso possibile la serata. Ho appreso di alcune persone che hanno fatto polemiche, ma vorrei sottolineare che non si fa polemica sulla beneficenza. Un grande grazie a chi ha realizzato il WTST e vi aspettiamo già il prossimo anno”.

“Grazie alla disponibilità di moltissime persone abbiamo potuto realizzare una serata ancora più coinvolgente degli scorsi anni – aggiunge Marco Murruzzucon professionisti che si mettono a disposizione in forma volontaria e con ragazzi dall’enorme energia e forza di volontà. Grazie al Comune, Go Imperia e a tutti i membri dell’associazione, i ragazzi sono i veri artefici della serata”. 

Grazie a tutti, grazie alla città che risponde sempre con calore – dicono i ragazzi- grazie ai ragazzi che partecipano sempre più numerosi, grazie per le immancabili critiche post Welcome, sussurrate o scritte sui social, che ci aiutano a migliorare e precisare gli obiettivi.

Come ogni anno ci preme sottolineare che dietro al successo della festa ci sono tantissimi volontari che collaborano a seconda delle proprie professionalità, che sono le più diverse. Il nuovo Welcome, più costoso per i partecipanti, ma più rassicurante per le famiglie, ha offerto un apparato di sicurezza ancora più capillare: controlli delle carte di identità per individuare i minorenni e delle borse per evitare l’introduzione di alcolici. Infatti sono state sequestrate non poche bottiglie.

Il bilancio della festa, ormai simbolo dell’inizio dell’estate e delle vacanze, è stato molto gratificante per l’onlus e speriamo per i benefattori giovani e adulti. Sotto il palco di piazzale Marinai d’Italia sono passate 2.908 persone, che hanno speso 58.172 euro per l’ingresso, 1.200 di consumazioni alcoliche extra e 2.825 di consumazioni analcoliche.

Quest’anno siamo cresciuti molto. Abbiamo negli anni inserito cantanti, musicisti per rendere la cosa più completa e musicale. Il Welcome è una bellissima iniziativa e quest’anno abbiamo avuto la fortuna di incrociare alla festa una delle prime ragazze che abbiamo seguito, la dimostrazione che il progetto delle cure palliative funziona e ci sono i risultati, perché altrimenti non sarebbe potuta essere lì. Per questo vogliamo portare avanti il nostro progetto e non fermarci mai”.

Senza elencare tutte le attività della nostra onlus, che sono descritte nei particolari sul sito http://www.sorridiconpietro.org/, desideriamo soffermarci su alcuni progetti in via di precisazione, di cui non abbiamo ancora parlato o sui quali abbiamo novità”.

Parco Sole di Notte è un progetto a cui abbiamo preso parte quest’anno e sarà il primo centro di terapie ricreative in Europa. Accoglierà 56 bambini con le loro famiglie in provincia di Pordenone, con una 40ina di volontari. Sarà un grande parco di 7/8 ettari e sarà dotato di tutti i comfort per i bambini malati di malattie croniche e/o degenerative”.

“Il progetto cortometraggio è stato pensato circa un anno fa, poi da settembre 2016 con l’aiuto della casa produttrice Macaia Film andiamo nelle scuole a far vedere un cortometraggio sulle cure palliative e facciamo un incontro con i ragazzi per presentare l’associazione e per parlare di questo argomento”.

“Il cortometraggio è stato presentato all’apertura dei corsi di medicina all’Università di Genova e anche dalla Regione Liguria presentato al concorso Gerbera D’oro dove abbiamo ottenuto una menzione speciale. Vogliamo avvicinare i ragazzi a questa tematica non molto comune”.

“Attraverso la collaborazione con le primarie Mario Novaro portiamo avanti un progetto di adozioni a distanza di di allievi della scuola elementare di Andohatanjna in Madagascar. Vogliamo aiutare le famiglie povere adottando un bambino a distanza per dare la possibilità di avere istruzione, mensa scolastica, cure sanitarie e tutto ciò che serve a loro”.

“Faremo inoltre partire un progetto con la facoltà di biomedica di Madrid per un progetto Erasmus riguardante l’ambito terapeutico delle cure palliative in medicina promosso dalla University of Târgu Mureş in Romania. L’erasmus tratterà l’aspetto medico e ha come obiettivo quello di facilitare la comunicazione con il paziente e creare strumenti didattici utili ai professionisti”.

CLAUDIA COPPOLA

“Per verificare chi fosse maggiorenne e chi non lo fosse abbiamo messo dei braccialetti distintivi per non fare bere i minorenni. Questa per noi è stato un punto difficile e mi piacerebbe fosse sottolineato. C’è stato un controllo di sicurezza per quanto riguarda le borse, sono stati aperti tutti gli zaini. Le bottiglie sono state sequestrate. Abbiamo tentato di mettere tutto in regola.

Per quanto riguarda il bilancio della festa, quest’anno ci siamo superati e vorremmo ringraziare tutti quanti. Sono passate 2.908 persone al Welcome, quest’anno, che hanno speso 58.172 euro, che appunto andranno per metà al centro Parco Sole di Notte e per metà al progetto sul territorio delle cure palliative pediatriche che ormai è attivo da parecchio tempo.

Per quanto riguarda le consumazioni alcoliche e analcoliche, vorrei fare presente che sono state maggiori le consumazioni analcoliche, 2825 contro 1200 che sono le consumazioni alcoliche. Questo ci fa piacere perchè il Welcome è stata improntata più su un ottica di festival che su un ottica di discoteca. Quest’anno abbiamo cambiato le redini”.

LORENZA DI FEO

“Siamo molto soddisfatti, siamo riusciti a coinvolgere molti ragazzi e anche molti adulti e ne andiamo fieri. L’evento è andato alla perfezione e non ci sono stati problemi di ordine pubblico e sono state consumate più bevande analcoliche rispetto a quelle alcolica, che era il nostro obiettivo per differenziare il nostro evento dal luogo comune che rispecchia un evento notturno. Ci vediamo l’anno prossimo e speriamo sempre di rimanere su questo livello e ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato”.

Un grande risultato per tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione del Welcome To Saint Tropez: Marco Murruzzu, Valentina Stassi, Simona Murruzzu Claudia Coppola, Gaia Gallo, Chiara Savona, Marta Calmarini, Domenica Di Lorenzo, Lorenza Di Feo, Lorenza Agnese, Emilio Montardi, Virginia Paletta, Claudia Amoretti, Filippo Gavi, Sara Ascheri, Benedetta Papone, Federico Giordano, Matteo Balestra, Raul Ricciardi, Nicolò Cagnacci, Niccolò Costa, Simona Giribaldi, Daniele Annibale, Luca Labbozzetta, Antonella Viale, Christian Vescino, Antonella Vaccaro, Matteo Fagiolino, Matteo Giordano, Giorgio Guardone, Matteo Mura, Stefano Martini, Giacomo Sicardi, Virginia Sicardi, Simone Ramoino, Alessia Fracasso, Federico Benedetti.