Cronaca, Home — 26 febbraio 2014 alle 15:48

DIANO SAN PIETRO. PICCHIA A SANGUE LA MOGLIE, FERMATO DAI CARABINIERI UN TRENTENNE ALBANESE – La donna rischia di perdere la vista

Diano San Pietro – Il Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Imperia ha fermato un trentenne albanese che questa mattina, nella sua abitazione di Diano San Pietro, ha malmenato violentemente sua moglie. A chiedere l’intervento dei militari sarebbe stata proprio la donna che all’arrivo delle pattuglie aveva la faccia piena di sangue. Sul posto è intervenuta anche la Croce Rossa di […]

di Gabriele Piccardo

violenza in famiglia

Diano San Pietro - Il Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Imperia ha fermato un trentenne albanese che questa mattina, nella sua abitazione di Diano San Pietro, ha malmenato violentemente sua moglie. A chiedere l’intervento dei militari sarebbe stata proprio la donna che all’arrivo delle pattuglie aveva la faccia piena di sangue.

Sul posto è intervenuta anche la Croce Rossa di Diano Marina che ha prestato le prime cure alla donna per poi trasportarla in codice giallo in ospedale. In casa anche la figlia piccola della coppia che avrebbe assistito alla scena  ma che fortunatamente non avrebbe riportato lesioni. Alla moglie,che già in passato aveva subito un’operazione agli occhi, è stata riscontrata una profonda lesione agli occhi e ora rischierebbe di perdere la vista.

L’uomo, probabilmente sotto effetto di alcool, all’arrivo dei Carabinieri si è ulteriormente alterato e perciò sono dovuti intervenire i rinforzi. L’uomo non sarebbe nuovo a tali episodi di violenza, infatti, risulterebbero precedenti specifici per lesioni a suo carico. Ora la sua posizione è al vaglio dei Carabinieri di Imperia che stanno valutando se arrestare l’uomo per lesioni aggravate. L’Arma potrebbe chiedere al giudice l’allontanamento dalla casa famigliare. 

 
 
 
FR_vetrine_3