Attualità, Consigli comunali, Cronaca, Home, Politica — 19 settembre 2013 alle 23:54

CONSIGLIO COMUNALE INTERROTTO – Regolamento Commissione Paesaggio, Annoni prova a salvare De Cicco sollevando una questione pregiudiziale. Il consiglio la boccia e approva la pratica

Il Consiglio Comunale è stato interrotto per circa 15 minuti per permettere ai capigruppo di confrontarsi su una questione pregiudiziale sollevata dal consigliere del Pdl Erminio Annoni in merito al Regolamento Edilizio relativo al funzionamento della Commissione Locale per il Paesaggio. Le  modifiche al regolamento proposte dall’amministrazione Capacci prevedono la decadenza dei membri della commissione con la conclusione del mandato […]

di Gabriele Piccardo

fotoIl Consiglio Comunale è stato interrotto per circa 15 minuti per permettere ai capigruppo di confrontarsi su una questione pregiudiziale sollevata dal consigliere del Pdl Erminio Annoni in merito al Regolamento Edilizio relativo al funzionamento della Commissione Locale per il Paesaggio.

Le  modifiche al regolamento proposte dall’amministrazione Capacci prevedono la decadenza dei membri della commissione con la conclusione del mandato dell’amministrazione nominante e stabiliscono le incompatibilità per Sindaco, assessori, amministratori pubblici e soggetti membri di commissioni chiamati ad esprimersi su progetti approvati dalla stessa commissione paesaggistica.

Modifiche che sono fondamentalmente mirate a dare il “benservito” all’ingegner Giovanni De Cicco unico membro della commissione locale per il paesaggio a non essersi dimesso dopo le lettere inviate dal Sindaco Carlo Capacci.

Erminio Annoni ha sollevato una questione di procedibilità, rifacendosi a una legge regionale, cercando di bloccare la discussione della pratica per alcuni vizi di forma. Una strategia per salvare l’ingegner Giovanni De Cicco? Di certo la mossa del Pdl non ha colto di sorpresa il Sindaco Capacci che aveva già pronto un documento, a quanto pare preparato appositamente per smentire i dubbi procedurali sollevati da Annoni.

Aggiornamento: Il consiglio ha bocciato (voti contrari di Pd, Imperia Cambia, Laboratorio per Imperia, Imperia di Tutti Imperia per Tutti, voti favorevoli di Pdl, Imperia Riparte, La Svolta, Imperia Bene Comune) la questione di procedibilità sollevata da Erminio Annoni e ha approvato la pratica con 18 voti favorevoli (Pd, Imperia cambia, Laboratorio per Imperia, Imperia di tutti Imperia per tutti), 9 contrari (Pdl, Imperia Riparte, Imperia Bene Comune) e 3 astenuti (La Svolta, Movimento 5 Stelle).

Mattia Mangraviti