Attualità, Home — 27 luglio 2017 alle 12:58

“CAPACCI DIMETTITI”. VOLANTINI DI PROTESTA, LA RABBIA DEI GIOVANI DI FORZA ITALIA:”IL SINDACO CI ACCUSA? MENTE CERCANDO STRUMENTALIZZAZIONI”/IL CASO

I volantini spuntati questa mattina sulle auto parcheggiate di fronte al Comune di Imperia con la scritta “Capacci dimettiti”, firmati da “Cittadini liberi imperiesi” hanno scatenato molte polemiche.

di Redazione

ducap

I volantini spuntati questa mattina sulle auto parcheggiate di fronte al Comune di Imperia con la scritta “Capacci dimettiti”, firmati da “Cittadini liberi imperiesi” hanno scatenato molte polemiche. Il sindaco Capacci ha commentato la vicenda individuando i giovani di Forza Italia come i probabili autori della protesta, scatenando la rabbia del gruppo.  

“Non è una nostra iniziativa – scrivono i Giovani di Forza Italia – Capacci mente cercando strumentalizzazioni”.

“Ho intenzione di chiedere le registrazioni delle telecamere di sorveglianza – aggiunge il coordinatore Angelo Dulbecco - Così poi il sindaco dovrà decidere se chiedere pubblicamente scusa o se bisognerà ricorrere alle vie legali”.

“I giovani di Forza Italia non hanno nulla a che fare con i volantini apparsi oggi davanti al Comune di Imperia. Il sindaco Capacci mente sapendo di mentire e calunnia, cercando di strumentalizzare l’accaduto. Probabilmente sarà stato il suo strapagato “guru” a consigliargli di attaccare, calunniandoli, i giovani di Forza Italia.

Teme il centrodestra imperiese e quindi lo attacca in modo meschino. Certamente condividiamo quanto scritto nel volantino, fatto probabilmente da cittadini imperiesi stanchi di vedere la città distrutta ed in mano ad un sindaco inadeguato, che pensa solamente a se stesso e non all’interesse della Città e di tutti i cittadini. Se fossimo stati noi, caro Capacci, Il volantino porterebbe la nostra firma ed il nostro logo. Pensa quindi a contare fino a 10 prima di parlare e di accusare le persone. Oramai la tua maggioranza ti ha fatto perdere lucidità ed il contatto con la realtà. Se sei ancora in grado pensa ad amministrare e a risolvere i tanti, troppi problemi della città che tu in primis hai creato ed alimentato. Noi giovani, come la stragrande maggioranza dei cittadini di Imperia, aspettiamo il giorno delle elezioni per poterti definitivamente salutare dalla scena politica e chiudere questo triste capitolo rappresentato da un sindaco inadeguato e da oggi, ma non ne siamo stupiti, anche bugiardo”.