Attualità, Home — 1 agosto 2017 alle 15:56

IMPERIA. NUOVO IMPIEGO PER 22 OPERAI EX-AGNESI GRAZIE AL PROGETTO “RIQUALIFICHIAMO IL LAVORO”. PIAZZI (FAI CISL):”GRANDE SODDISFAZIONE”/I DETTAGLI

Si è appena concluso il progetto di Riqualificazione per lavoratori coinvolti da crisi aziendali in provincia di Imperia finanziato da Regione Liguria con risorse FSE sul POR 2014/2020 e gestito localmente dall’Agenzia regionale Alfa Liguria di Imperia.

di Redazione

OPAGN

Si è concluso il Progetto Riqualifichiamo il lavoro nella provincia di Imperia: 22 Lavoratori Ex-Agnesi hanno trovato il lavoro.

Si è appena concluso il progetto di Riqualificazione per lavoratori coinvolti da crisi aziendali in provincia di Imperia finanziato da Regione Liguria con risorse FSE sul POR 2014/2020 e gestito localmente dall’Agenzia regionale Alfa Liguria di Imperia.

Il progetto denominato Riqualifichiamo il lavoro, capofilato da Cescot Confesercenti , ha coinvolto tutti gli enti formativi del territorio, Parasio, Pastore, Scuola Edile, Aesseffe, Cnos e Conform srl come unica Agenzia per il Lavoro.

I lavoratori coinvolti sono stati inizialmente 68 di cui 59 operai del Gruppo Colussi dello stabilimento Agnesi di Imperia e un piccolo gruppo (9 unità) di soci lavoratori della Cooperativa di Servizi Coseva che operavano in appalto nel magazzino dello stesso stabilimento di Imperia.

È importante sottolineare che il progetto è nato e si è realizzato grazie all’indispensabile lavoro della categoria FAI CISL e della segreteria provinciale CISL di Imperia e Savona che fin dalla fase embrionale ha creduto nella tipologia di intervento e lha promosso all’interno dei luoghi di lavoro.

A tal proposito aggiunge Piazzi Davide Segretario della Fai Cisl, la Cisl crede nelle politiche attive del lavoro e nella formazione professionale come elementi strategici per aumentare l’occupabilità dei lavoratori, in particolare quando sono coordinate e connesse, come nel caso del progetto Riqualifichiamo il lavoro, con tutti gli attori pubblici e privati presenti nel territorio in modo da favorire la creazione di posti di lavoro di buona qualità e di prospettiva e contrastare la perdita di occupazione in particolare in un contesto così difficile come quello attuale.

L’attività prevedeva una fase di colloqui di orientamento, un percorso di bilancio delle competenze, un’ attività intensiva di placement e, infine, due corsi di formazione (Magazziniere, ristorazione webmarketing inglese con acquisizione dell’attestato per alimentarista OSA). L’obiettivo dell’azione era quella di preparare i lavoratori a cercare nuove opportunità lavorative, aggiornare o implementare le competenze dei lavoratori coinvolti aumentando le possibilità di ricollocazione all’interno delle stesse aziende coinvolte o in altri contesti lavorativi.

Soggetti ricollocati dall’inizio crisi Agnesi:
Ricollocati in aziende del territorio imperiese tramite progetto Riqualifichiamo il lavoro: 22
Soggetti che hanno avviato attività autoimprenditoriali: 4
Soggetti che hanno accettato il trasferimento a Fossano (cn): 16
Soggetti che hanno accettato il trasferimento a Villanova dAlbenga (sv):2
Soggetti inseriti in processi di selezione in aziende locali, colloqui in azienda già sostenuti: 11
Soggetti attualmente non interessati al percorso di ricollocazione: 6
Soggetti che dopo gli ammortizzatori sociali accedono alla pensione : 8

“Grande la soddisfazione dei partecipanti - conclude Piazzi Davideche hanno così avuto la possibilità di apprendere nuovi concetti per potersi riproporre sul mercato del lavoro con nuove competenze. Non avremmo mai voluto che si giungesse a questo epilogo, ma purtroppo nonostante le manifestazioni, le marce, gli incontri politici a tutti i livelli nulla si è potuto contro un imprenditore deciso a spostare la produzione”.

 
 
 
deskimperiapost