Attualità, Home — 3 marzo 2014 alle 18:05

CONFARTIGIANATO FIDI PIEMONTE E NORD-OVEST: SUPERATI GLI ACCERTAMENTI ISPETTIVI

Confartigianato Fidi Piemonte e Nord Ovest s.c.p.a. supera con esito positivo gli Accertamenti Ispettivi svolti, per oltre sessanta giorni, a cura dell’Area Vigilanza di Banca d’Italia

di Selena Marvaldi

Confartigianato-Fidi-Piemonte-Logo

Stamane, nel corso di una specifica riunione del Consiglio di Amministrazione – all’uopo convocato unitamente al Collegio Sindacale ed al Direttore Generale accompagnato dai Vice Direttori e dal Risk Manager – ha avuto luogo la consegna del Rapporto Ispettivo relativo agli accertamenti svolti da Banca d’Italia presso la sede centrale del nostro Confidi dal 14 ottobre al 18 dicembre u.s.

All’incontro, per Banca d’Italia, unitamente al dott. Mancini Terracciano (capo del nucleo ispettivo che ha operato presso i nostri uffici direzionali e centrali), hanno partecipato il dott. Troiani, dirigente della Banca Centrale, e il dott. Rocca, Vice Direttore regionale.

Nell’illustrare i contenuti del Rapporto, sono state dettagliate alcune osservazioni e opportunità di miglioramento, in un contesto positivo che vede il nostro Confidi interregionale ben patrimonializzato, con una adeguata governance, organizzato mediante definite procedure regolamentari ed in linea con i disposti prudenziali di Banca d’Italia per quanto riguarda gli accantonamenti.

Conseguentemente, Confartigianato Fidi Piemonte e Nord Ovest ha acquisito da Banca d’Italia un buon giudizio - classificato quale “3 / parzialmente favorevole” – tale da collocarlo ai vertici assoluti del sistema nazionale dei Confidi italiani.

Infatti, per quanto a noi risulta, in precedenza solo altri due confidi (il primo ispezionato alcuni anni fa, il secondo che opera precipuamente attraverso il Fondo Centrale e garanzie segregate) avevano conseguito analoga buona valutazione da parte di Banca d’Italia.

“Sapevo di essere Presidente di un Confidi di eccellenza, egregiamente diretto e ottimamente strutturato e dunque – sostiene con grande orgoglio e soddisfazione il Presidente Adelio Ferrari - l’esito del Rapporto ispettivo da parte dell’Area Vigilanza di Banca d’Italia costituisce la migliore e oggettiva conferma del mio convincimento, cui conferisce ulteriore valenza. Nel lungo periodo dedicato agli Accertamenti presso i nostri uffici ed ora nell’attento e ponderato giudizio espresso attraverso il Rapporto Ispettivo da Banca d’Italia, Confartigianato Fidi Piemonte e Nord Ovest si colloca al vertice del sistema dei Confidi nel nostro Paese!”

Credo che miglior esito non si potesse attendere – sottolinea, a sua volta, il Direttore Generale Gianmario Caramanna – in quanto il nostro è un Confidi che, seppur da tempo operante nel Nord Ovest ed in vaste aree del territorio nazionale, resta fortemente ancorato al Piemonte ed ha da tempo scelto, e praticato con coraggio, la via della piena autonomia operativa e gestionale, non rinunciando mai tuttavia ad essere parte integrante del sistema associativo Confartigianato. Tale buon esito premia la squadra nel suo insieme, dagli Amministratori, al personale dipendente, ai collaboratori tutti”.