Attualità, Home — 12 settembre 2017 alle 12:25

IMPERIA. BENESSERE E SANITÀ. CNA:”SI DEVE COMBATTERE L’ABUSIVISMO E RICONOSCERE INCENTIVI A QUANTI RISPETTANO LE REGOLE”/I DETTAGLI

La Presidente Territoriale CNA Benessere della Provincia di Imperia, Sara Lacchetta, condivide la linea che si vuole intraprendere a livello nazionale…

di Redazione

collage_abusivismo_cna

“Il settore del benessere ha reagito sicuramente meglio di altri a un decennio di crisi. Tuttavia i dati diffusi da Unioncamere devono indurre a un’ analisi più approfondita. L’aumento del 4% delle imprese del settore va considerato in un contesto di mercato che registra un forte calo dei clienti: a esempio, nei saloni di acconciatore si è passati da nove passaggi all’anno in media a circa cinque.

Questo significa che la domanda non è aumentata mentre in seguito alla crisi è aumentata l’offerta con una riduzione dei fatturati dei saloni stessi. Spesso saloni che chiudono inducono i dipendenti ad aprire una propria attività. Questo ha riguardato gli acconciatori ma interessa tutto il settore”. Lo ha dichiarato il presidente nazionale Unione Benessere e Sanità CNA, Antonio Stocchi.

“A ciò si aggiunga che per ogni nuova attività che si avvia – ha sottolineato – almeno un’altra abusiva si propone a discapito della concorrenza. Per questo la CNA chiede nuove misure per combattere la piaga dell’abusivismo e delle aziende irregolari, utilizzando prioritariamente incentivi fiscali per chi opera nel rispetto delle regole”.

Anche la Presidente Territoriale CNA Benessere della Provincia di Imperia, Sara Lacchetta, condivide la linea che si vuole intraprendere a livello nazionale. “È giusto pensare di utilizzare incentivi fiscali per le imprese in regola, o per le attività che investono nello sviluppo di tale settore, ma non solo: prevedere anche incentivi per le assunzioni e soprattutto promuovere e diffondere la cultura della legalità “.

“Rispetto della legge e delle qualifiche necessarie per esercitare, attenzione all’igiene e alla tutela della salute dei clienti, utilizzo di prodotti ed attrezzature idonee: questi elementi rappresentano per i professionisti seri ed attenti, che diligentemente operano sul territorio, un importante vantaggio competitivo” conclude Sara Lacchetta, “Tra cliente e acconciatore o estetista si instaura un profondo rapporto di fiducia e complicità: la clientela è oggi sempre più attenta ed è fondamentale offrire un ambiente non solo rassicurante, ma anche sicuro, sotto tutti i punti di vista”.

 
 
 
deskimperiapost