Cultura e manifestazioni, Home — 7 marzo 2014 alle 11:28

GIRA PARASIO E MUSEO DELL’ULIVO UNITI PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO DI IMPERIA

Il Sindaco Capacci:” Il Parasio è una eccellenza per la nostra città, dobbiamo valorizzarlo. Mi auguro di vedere, una volta terminati i lavori, questo luogo portato al giusto posto nel Mondo”

di Selena Marvaldi

image   Pierluigi Motosso, della direzione marketing Fratelli Carli, introduce la conferenza stampa di presentazione del volumetto diviso in due parti sul Gira Parasio e sul Museo dell’Ulivo: “Si uniscono due realtà molto importanti quella commerciale del Museo dell’Ulivo e quella storico del Parasio. Due realtà diverse, ma che sono patrimonio della nostra città”.

Prende poi la parola il Sindaco Capacci:Mi compiaccio di questa inziativa nella ristampa di questo volumetto che racconta il Parasio e permetterà ai turisti di visitare questo luogo in modo approfondito. Il Parasio è una eccellenza per la nostra città, dobbiamo valorizzarlo. Mi auguro di vedere, una volta terminati i lavori, questo luogo portato al giusto posto nel Mondo“.

Ringrazio  la scuola Istituto tecnico turistico presente qui oggi e il Cavalier Carli – dichiara Giacomo Raineri, presidente del Circolo Parasiograzie a loro non abbiamo solo potuto stampare nuovamente l’opuscolo, ma anche la fusione tra il prodotto tipico di Imperia, l’olio e l’oliva, con la storia cittadina racchiusa nel Parasio”. “L’idea del Gira Parasio mi é venuta nel 1998 – dichiara Miro Genovese - passeggiando nei centri storici delle città, vedevo delle targhe che davano le spiegazioni storiche sui vari palazzi e ho pensato si potesse trasportare anche al Parasio, ampliandolo però con delle installazioni con dei contenuti più esaustivi“.