Home, Imperia — 23 settembre 2017 alle 18:41

IMPERIA. VORAGINE IN VIA PRIVATA GAZZANO. STOP AI CONTENZIOSI LEGALI, L’ASSESSORE ABBO:”COMUNE E PRIVATI PRONTI A…”/GLI SCENARI

Dopo anni di stallo, finalmente sembra vicina la soluzione definitiva alla querelle relativa al cedimento stradale che ha provocato la chiusura al traffico di una parte di via Privata Gazzano dal 2012.

di Redazione

Schermata 2017-09-22 alle 18.25.53

Dopo anni di stallo, finalmente sembra vicina la soluzione definitiva alla querelle relativa al cedimento stradale che ha provocato la chiusura al traffico di una parte di via Privata Gazzano dal 2012.

Il Comune, nell’aprile 2016, aveva emanato un’ordinanza contenibile ed urgente, con la quale ordinava alla Clinica Sant’Anna e al Condominio Bellavista, di “provvedere all’accertamento delle cause che hanno determinato il cedimento della sede stradale con formazione di voragine ed alla adozione, in tempi brevi, di misure atte al ripristino delle condizioni di sicurezza del sito, consegnando relazione sottoscritta da tecnico abilitato dell’attività svolta e del programma di lavori a questo entro 90 giorni”. 

A seguito dell’ordinanza sono nati diversi contenziosi. Attualmente, sono pendenti due ricorsi al TAR presentati dai due soggetti privati a cui era rivolta l’ordinanza, ai quali il Comune di Imperia aveva intimato l’avvio dei lavori di messa in sicurezza di via privata Gazzano.

“La situazione è complessa – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Guido Abbo - Formalmente il Comune ha dato l’autorizzazione a costituirsi in giudizioma in realtà stiamo già lavorando a una transazione per risolvere il problema in un altro modo. Molto probabilmente, infatti, il costo dei lavori sarà diviso tra le 3 parti, Comune, Clinica e Condominio.

Il primo lotto partirà già nelle prossime settimane - continua - e verrà eseguito dall’Amat per la realizzazione di un by-pass, rimuovendo un tubo da mezzo metro di diametro posto proprio al disotto della voragine. Poi, seguiranno i lavori successivi. È ancora presto per valutare i costi precisi”.

 
 
 
bric