Cronaca, Home — 23 settembre 2017 alle 12:51

CONDANNATI PER COLTIVAZIONE E SPACCIO DI MARIJUANA. SI APRONO LE PORTE DEL CARCERE PER ZIO E NIPOTE DI 56 E 33 ANNI/ I DETTAGLI

I due arrestati, associati presso la casa di reclusione di Sanremo, dovranno espiare le pene definitive residue rispettivamente di 1 anno, 1 mese e 2 giorni di reclusione e di 7 mesi e 2 giorni di reclusione.

di Redazione

tribunale carcere

 

Nei giorni scorsi, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Sanremo hanno eseguito due ordini di carcerazione nei confronti di C.N. cl.61 e del nipote C.T. cl 84, responsabili del reato di coltivazione e spaccio di sostanze stupefacenti. I due pregiudicati, nel settembre 2015, erano stati arrestati in flagranza dai carabinieri poiché sopresi all’interno di una serra ubicata a Ospedaletti coltivata con circa 1500 piante di canapa indiana.

Le successive perquisizioni domiciliari avevano consentito agli operanti di rinvenire materiale vario per il confezionamento della droga ed un laboratorio per l’essicazione dello stupefacente. I due arrestati, associati presso la casa di reclusione di Sanremo, dovranno espiare le pene definitive residue rispettivamente di 1 anno, 1 mese e 2 giorni di reclusione e di 7 mesi e 2 giorni di reclusione.