Cultura e manifestazioni, Home — 24 settembre 2017 alle 15:23

IMPERIA. AL MUSEO NAVALE ARRIVA LA “BICISTAFFETTA”. ABBO:”VOGLIAMO UNA RETE CICLABILE URBANA”. CAPACCI:”TRA 6 ANNI AVRÒ IL TEMPO DI ANDARE IN BICI”/ FOTO E VIDEO

L’iniziativa della FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) è stata un’occasione per parlare del futuro delle piste/reti ciclopedonali del territorio imperiese ma anche Dianese e andorese.

di Redazione

BICISTAFFETTA

Sono arrivati in circa 50 in sella alle loro biciclette fino all’auditorium del museo navale di Imperia. Ad accoglierli il sindaco Carlo Capacci e l’assessore ai lavori pubblici Guido Abbo assieme ad altri esponenti dell’amministrazione. Presente anche il sindaco di Andora Mauro Demichelis mentre i colleghi del Golfo Dianese, invitati all’evento, non si sono presentati.

L’iniziativa della FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) è stata un’occasione per parlare del futuro delle piste/reti ciclopedonali del territorio imperiese ma anche Dianese e andorese. 

I partecipanti percorreranno dal 24 al 30 settembre un tratto di 444 chilometri della futura Ciclovia Tirrenica, da Ventimiglia a Pisa. La Bicistaffetta, ha come obiettivo la promozione della mobilità ciclistica e del cicloturismo e la sensibilizzazione dei rappresentanti delle istituzioni sull’importanza della realizzazione di una rete di vie ciclabili su scala nazionale.

A Imperia la delegazione ha sfondato una porta aperta:

“L’iniziativa che state portando avanti – ha detto il sindaco Capacci - mi trova molto favorevole, anche io vorrei vivere in un mondo Green dove non c’è più il petrolio. Contribuisco anche io nel mio piccolo andando in giro con una macchina elettrica. Purtroppo non ho tempo di andare in bici, probabilmente tra 6 anni quando avrò finito di fare il sindaco, andrò in bici. Imperia sta per diventare un punto nevralgico dell’asse ciclabile della Regione Liguria”.

GUIDO ABBO

Ho avuto l’onore di presentare il progetto di pista ciclabile nel tratto da Imperia-Oneglia fino a San Lorenzo. Voi parlate di un aspetto della pista ciclabile che è l’aspetto turistico, fondamentale per Imperia, e che l’imperiese ha ben capito, abbiamo visto cos’è Area24. Noi abbiamo una città che ha un tessuto urbano e perciò vorrei che si iniziasse a parlare di rete-ciclabile urbana non di pista ciclabile. Un modo di vivere diversamente la nostra città Il progetto delle “periferie urbane” non si tocca per tutti gli aspetti che il sindaco ha spiegato molto bene nei giorni scorsi”.

IL SINDACO DI ANDORA MAURO DEMICHELIS

 
 
 
bric