Cultura e manifestazioni, Home, Rubriche — 30 marzo 2014 alle 13:00

LA BAND DEL MESE DI IMPERIAPOST – LE CAROGNE: IL NOISY R’N'R ISPIRATO AGLI ANNI ’60

La band di questo mese sono “Le Carogne”: quattro musicisti con alle spalle vari trascorsi passati a fare e a disfare bands (Ulcera, Kidney Stone, Afrikaos, Terzopotere)

di Selena Marvaldi

1377237_761571113859499_1132266663_n

Imperia – Imperiapost ha deciso di dare spazio alle realtà musicali imperiesi creando la rubrica “LA BAND DEL MESE” : oltre a un’intervista esplicativa che racconti gli artisti, per 30 giorni sulla pagina Facebook del giornale verrà proposto un brano del gruppo, del singolo cantante o del musicista al fine di far conoscere a tutti gli imperiesi il grande substrato musicale che anima la nostra città.

La band di questo mese sono “Le Carogne”: quattro musicisti con alle spalle vari trascorsi passati a fare e a disfare bands (Ulcera, Kidney Stone, Afrikaos, Terzopotere)

Come e quando nasce la band?

Nasciamo nel 2008 – spiega il batterista Daniele “Lo Slavo” – nel 2009 registriamo il mini cd “Le Carogne” e partecipiamo con due canzoni inedite alla compilation “La Mano R’n'R #1″. Nell’ottobre del 2011 Massimo lascia il gruppo e alla batteria lo sostiuisco io. A oggi la band è composta da Stefano Rossetti, basso; Riccardo Rossetti, tastiere, synth e voce; Carlo Novaro, chitarra; Papone Daniele, batteria“.

Che genere suonate? E quali sono le vostre principali influenze?

Suoniamo un genere che si avvicina al Garage-Punk & Other Noisy R’n'R, con delle influenze molto forti dagli ultimi 60 anni di Rock’n'Roll…
A Imperia come si pone la gente davanti alla vostra musica? Sono ricettivi?
Se possiamo non suoniamo a Imperia – racconta Slavo – Preferiamo confrontarci con le realtà che stanno al di fuori della nostra provincia che purtroppo la sentiamo poco ricettiva”.
Il panorama musicale imperiese è cambiato negli ultimi anni? Se sì come?
Il panorama imperiese è cambiato, purtroppo sembra che ognuno vada per la sua strada e punti a difender solo il suo orticello. Abbiamo 45 anni di media in questa band - prosegue Slavo -  E onestamente a volte non so cosa spinga una band a caricare un furgone a andare a fare una data fuori città, con tanto di spese e fatica tornando poi a casa alle 7 della mattina. Certo è una cosa che ancora ci emoziona e ci fa stare bene e lo faremo finchè riusciremo”.

Spazi per suonare. Imperia come è messa?
Sugli spazi per suonare di Imperia la situazione è molto particolare - risponde un po’ titubante Daniele – Proprio l’altra notte di rientro da un concerto a Cuneo parlavamo di quanto sia difficile avere e far funzionare bene alcuni spazi. E’ un tema che non riesco bene a spiegare, ma forse è colpa mia che mi sono fatto un’idea un po’ utopistica su come ci si dovrebbe approcciare alla musica“.

PROSSIME DATE

29 marzo – Genova check mate + Germanotta youth
16 aprile – Savona rain dogs + the magnetix
24 aprile – Monza – festa antifa in piazza
09 maggio – Imperia camalli + le Muffe
10 maggio – Genova buridda + le Muffe
31 maggio – savona rude club + Valerian swing