Cultura e manifestazioni, Home — 2 ottobre 2017 alle 10:41

“PARCO SOLE DI NOTTE”. SIGLATA COLLABORAZIONE TRA LA ONLUS IMPERIESE “SORRIDI CON PIETRO” E LA FONDAZIONE MARUZZA, PER AIUTARE BAMBINI CON PATOLOGIE GRAVI/ECCO IL VIDEO

Si è svolto Venerdì sera in Friuli l’evento che ha ufficializzato la collaborazione tra la Onlus SorridiconPietro e la Fondazione Maruzza

di Redazione

collage_parcolosole_accordo

Pordenone. Si è svolto Venerdì sera in Friuli l’evento che ha ufficializzato la collaborazione tra la Onlus SorridiconPietro e la Fondazione Maruzza: il progetto presentato è quello del “Parco Sole di Notte”, unico in Europa, un’aerea di circa 6 ettari che ospiterà bambini affetti da patologie gravi, molto spesso incurabili, e le loro famiglie, mettendo a disposizione un aiuto, medico e psicologico, ai piccoli pazienti e ai loro genitori, ed offrendo al contempo un cinema teatro dall’utilizzo polifunzionale, una piscina con una vasca riabilitativa, una palestra riabilitativa.

L’area verde inoltre ospiterà una mini fattoria e tettoia per ippoterapia e pet therapy, casa sull’albero, percorsi avventura, orto biodinamico, campetti da gioco, casette per attività artistiche e attività multisensoriali e tanto spazio verde da vivere e sperimentare. Il luogo principale, fortemente desiderato, sarà la piazza, luogo di scambio e di relazione con l’esterno, con le casette intorno, le cui grandi finestre si affacceranno su di essa e sulle altre case per rendere l’dea della comunità, e valorizzarne il valore.

La SorridiconPietro, che da anni si occupa già attivamente nel nostro territorio di cure palliative in età pediatrica, è una delle principali sostenitrici di questo progetto innovativo; infatti Welcome To St. Tropez, 5th edition, del 1 Giugno 2017, è stato il primo evento in cui il 50% dei proventi raccolti è stato destinato al Parco, e così sarà per i successivi.

E’ stato dunque presentato un corto ideato dai ragazzi della Onlus per far capire come il Parco Sole di Notte sia l’idea migliore per portare sollievo a bambini e famiglie, come naturale esplicazione del loro, già noto, progetto iniziale Diamo Qualità Alla Vita.

All’incontro, presieduto da Omar Leone, sono intervenute diverse personalità, tra cui i giornalisti Toni Capuozzo e Cristina Sabi, spiegando come sarà strautturato il Parco, Alessandro Ciriani, sindaco di Pordenone, il quale, avendo preso a cuore il progetto, ha affermato come la struttura sia un’utopia realizzabile, un qualcosa che inizia con il teorico e sfocia nell’aiuto pratico e concreto.

Il garante del tutto sarà la CCC (Credito Cooperativo Pordenonese) che, aprendo un conto corrente per il progetto, che costerà circa 10 milioni di euro, garantirà la restituzione dell’investimento a coloro che desidereranno finanziare il Parco Sole di Notte, nel caso in cui, per qualsiasi motivo, questo non dovesse essere realizzato.

Si è parlato anche di Dynamo Camp, associazione a livello internazionale, che ha creato un parco in provincia di Pistoia, il quale nel 2015 ha permesso a 1300 bambini, affetti da gravi malattie, di dimenticare per un periodo le ansie e il senso di isolamento rispetto al mondo, percepito da chi passa molto tempo in ospedale: tutto questo è lo spunto da cui si parte per la realizzazione del Parco Sole di Notte, che dovrà diventare anche un luogo di incontro tra i piccoli pazienti.

La Fondazione Maruzza Onlus da oltre 15 anni è impegnata a livello Nazionale ed Internazionale, nella promozione, divulgazione e nell’applicazione delle cure palliative pediatriche e dell’assistenza domiciliare, anche in virtù del Protocollo d’intesa sottoscritto con il Ministero della Salute. Nel 2013 è stata inoltre insignita con la medaglia d’oro al merito della sanità pubblica direttamente dal Presidente della Repubblica.