Attualità, Home — 10 marzo 2014 alle 14:33

INCHIESTA ACUSTICA DISCOTECA AFRIK. IL VICE
SINDACO ZAGARELLA INDAGATO PER FALSO

Indagati anche il dirigente del settore legale Roggero e un professionista nell’ambito
di un’inchiesta relativa alla taratura dell’impianto sonoro della discoteca Afrik

di Mattia Mangraviti
Il vice sindaco Giuseppe Zagarella

Il vice sindaco Giuseppe Zagarella

Il vicesindaco Giuseppe Zagarella, il dirigente del settore Legale del Comune di Imperia Sergio Roggero e un professionsta risultano indagati nell’ambito di un’inchiesta relativa alla misurazione e alla taratura dell’impianto sonoro della discoteca Afrik. Nel dettaglio, Zagarella risulta indagato per falso per una relazione redatta, secondo
l’accusa, in qualità di tecnico nella quale attestava la buona riuscita delle misurazioni acustiche
. I fatti risalgono ad alcuni anni fa. L’inchiesta ha preso il via da un esposto in procura presentato da un residente. Il pubblico Ministero Alessandro Bogliolo ha chiuso le indagini preliminari. Zagarella, tramite il suo avvocato Oliviero Olivieri, ha presentato una corposa memoria difensiva e si è sottoposto due volte a interrogatorio per chiarire i fatti, dai quali si ritiene completamente estraneo. Nelle prossime settimane il pM Bogliolo deciderà se chiudere l’inchiesta con l’archiviazione o con il rinvio a giudizio degli indagati.
Nella sua qualità di tecnico incaricato per le prove di misura e taratura dell’impianto sonoro dell’azienda denominata Afrik – si legge nell’avviso di conclusione delle indagini preliminari – attestava falsamente nella relazione tecnica preliminare, depositata a protocollo presso il Comune di Imperia, fatti dei quali l’atto era destinato a provare la verità e segnatamente le misurazioni acustiche“.