Home, Politica — 11 marzo 2014 alle 08:13

DOPO LA STELLUTI E AGNESE ANCHE LA SCOZZARI LASCIA LA SEGRETERIA DEL SINDACO CARLO CAPACCI

Nel giro di nove mesi di mandato, il sindaco Capacci ha dimezzato i membri dei componenti della sua segreteria passando da quattro a due membri.

di Gabriele Piccardo
Sopra Carlo Capacci, sotto Lorella Arnaldi

Sopra Carlo Capacci, sotto Lorella Arnaldi

“Ne resterà soltanto uno”. Non parliamo della rivisitazione imperiese del film “Highlander” ma dei componenti della segreteria del sindaco Carlo Capacci. Dopo Rosanna Stelluti (ex capo di gabinetto oggi nella segreteria del presidente del consiglio, ndr) Edoardo Agnese (analista, oggi ubicato nell’ufficio stampa) anche Miriam Scozzari (ex membro della segretaria del presidente del consiglio arrivata in quella del sindaco nel settembre scorso) lascerà a brevissimo l’ufficio della segreteria del primo cittadino. Il provvedimento avrebbe dovuto essere firmato dal segretario comunale Andrea Matarazzo nella giornata di oggi, ma tutto è stato rimandato di qualche giorno a causa dell’assenza del general manager.

La Scozzari (oggi capo dell’ufficio di Gabinetto) andrà a lavorare per il settore lavori pubblici in collaborazione con il vice sindaco Giuseppe Zagarella. Negli ultimi mesi ha lavorato vis a vis con la segretaria particolare del sindaco Lorella Arnaldi che rimarrà l’unico componente dell’ufficio. Le motivazioni alla base del trasferimento  sono molteplici: dall’incompatibilità ambientale alla carenza di personale nel settore lavori pubblici a qualche attrito con la sua collega. Nell’ufficio comunicante, dopo lo spostamento di Agnese, è rimasta Elena Ribaldone che, con la Arnaldi, dovrà gestire la segreteria del sindaco.

Nel giro di nove mesi  di mandato, il sindaco Capacci ha dimezzato i membri dei componenti della sua segreteria passando da quattro a due membri. I bookmakers onegliesi e portorini accettano già le scommesse sulla permanenza della Ribaldone all’interno dell’ufficio ipotizzando una gestione solitaria e incontrastata della segreteria da parte della Arnaldi. “Orologio atomico” al polso attendiamo la prossima puntata.