Attualità, Cronaca, Home — 21 settembre 2013 alle 17:02

ROBERTO SAVIANO AD IMPERIA: il Liceo Scientifico, in collaborazione con “Libera”, lo ha invitato a parlare ai ragazzi

Riuscire a “portare” il famoso giornalista e scrittore Roberto Saviano nella città di Imperia sembra un’impresa titanica, eppure, il liceo scientifico G.P. Vieusseux ci sta provando seriamente. Claudia Barbieri, professoressa al liceo, ha spiegato come è nata l’idea: “All’inizio di giugno al liceo abbiamo fondato un presidio di Libera, l’associazione contro le mafie,  titolato a “Giuseppe Montalbano“, un medico ucciso […]

di Gabriele Piccardo
chap3

Roberto Saviano – foto dal sito www.robertosaviano.it -

Riuscire a “portare” il famoso giornalista e scrittore Roberto Saviano nella città di Imperia sembra un’impresa titanica, eppure, il liceo scientifico G.P. Vieusseux ci sta provando seriamente.

Claudia Barbieri, professoressa al liceo, ha spiegato come è nata l’idea: “All’inizio di giugno al liceo abbiamo fondato un presidio di Libera, l’associazione contro le mafie,  titolato a “Giuseppe Montalbano“, un medico ucciso dalla mafia nel 1988, nonno di una nostra alunna, Lucia Montalbano, che si è diplomata quest’anno – racconta la professoressa Barbieri – Sua madre, Paola Borsellino inoltre, è a sua volta nipote di Paolo Borsellino, il magistrato. Dopo alcuni anni di attività legate a Libera, attraverso l’associazione imperiese Apertamente, abbiamo invitato Don Ciotti e lo scorso anno Don Aniello Manganiello che opera presso l’Opera Don Guanella di Scampia, si è giunti alla decisione di fondare un presidio proprio di Libera al Liceo – prosegue la professoressa Barbieri – Da fine giugno sono io la referente per il liceo della sezione di Libera e l’intenzione è quella di allargare il progetto anche alle scuole medie di Porto Maurizio, in prima battuta, poi anche alle altre scuole medie se vorranno e poi soprattutto al Consiglio Comunale dei Ragazzi“.

Un progetto ben organizzato dunque che punta in alto: “Abbiamo partecipato come liceo a Genova alla Giornata in Ricordo delle Vittime di Mafia, e speriamo di ri-partecipare questa primavera alla manifestazione che forse si svolgerà a Palermo – prosegue la professoressa – Abbiamo previsto di fare un gemellaggio con il Liceo Vittorio Emanuele di Palermo, liceo in cui insegnò il beato Don Pino Puglisi, primo martire della Mafia in ‘odium fidei’. Per quanto riguarda l’invito che abbiamo fatto a Roberto Saviano sono stata personalmente io a contattarlo perchè ho trovato un link sulla sua pagina dove sollecitava invitarlo nelle scuole per sensibilizzare i giovani sull’argomento. Così ho agito con il consenso della ex preside Beatrice Grossi e poi dell’attuale preside Giovanni Poggio. Al momento non abbiamo avuto risposte, ma stiamo aspettando novità da un momento all’altro“.

Selena Marvaldi

Ore 16.51 del 21.9.2013
© Riproduzione Riservata