Cronaca, Home — 19 ottobre 2017 alle 10:23

IMPERIA. A PROCESSO PER UN COLTELLO DA CUCINA NEL BAGAGLIAIO DELL’AUTO, ASSOLTO DIEGO BERARDI. IL GIUDICE:”IL FATTO NON SUSSISTE”/L’UDIENZA

L’uomo, difeso dall’avvocato Ruffoni, era da poco rientrato in Italia dalla Francia, nel 2014, quando i Carabinieri lo fermarono per un controllo in via De Sonnaz.

di Redazione

22664200_10212632295896267_1831670323_o

Imperia. “Assolto perché il fatto non sussiste”. È questa la sentenza pronunciata poco fa dal giudice monocratico Sonia Anerdi nei confronti di Diego Berardi, 42 anni, a processo per porto abusivo di armi. L’uomo, difeso dall’avvocato Carlo Ruffoni, era da poco rientrato in Italia dalla Francia, nel 2014, quando i Carabinieri lo fermarono per un controllo in via De Sonnaz.

Una volta perquisita l’auto, lo stesso alzando un tagliere presente nel bagagliaio trovò un coltello da cucina che i carabinieri sequestrarono denunciando l’uomo. Nell’udienza odierna ha testimoniato la compagna di Berardi che ha raccontato al giudice di averlo messo lei il coltello in macchina così come il tagliere che usava per dare da mangiare ai cavalli di Berardi a Saint-Gilles. La donna aveva usato l’auto di Berardi, ma si era dimenticata di togliere il coltello e il tagliere dalla macchina. 

“Sono la compagna di Diego da cinque anni, sono andata tante volte a Saint-Gilles per dare da mangiare ai cavalli di Diego – ha dichiarato la donna in aula – Lui (Berardi) era tornato in Italia e io mi sono dimenticata il coltello in macchina. Poi Diego è stato fermato dalla Carabinieri e mi hanno chiamato mentre c’era perquisizione in corso e mi hanno chiesto cosa ci facesse il coltello in macchina. Io dissi loro di averlo messo io nella macchina”.

“Quando sono partito dalla Francia – ha dichiarato Berardi – i bagagli li ho messi nei sedili dietro non ho aperto il bagagliaio. Sono stato fermato in via De Sonnaz a Imperia. Stavo parcheggiando per andare nel mio ufficio (agente immobiliare). Nel bagagliaio ho trovato un coltello, un tagliere di legno, una coperta e degli attrezzi. Ho trovato io il coltello alzando il tagliere, il Carabiniere ha preso questo coltello e sono finito a processo per questa cosa. Ricordo di aver detto alla mia fidanzata al telefono: “È da 10 minuti che sono a Imperia e ho già avuto un controllo di polizia”

Lo stesso PM Andrea Pomes ha chiesto l’assoluzione di Berardi in quanto non era a conoscenza della presenza del coltello all’interno dell’auto. 

 
 
 
deskimperiapost