Home, Rubriche — 13 marzo 2014 alle 21:00

SEX AND IMPERIA – “IL NUOVO E’ SEMPRE MEGLIO”. ALTRIMENTI DETTO: “LASCIALO PERDERE”

La donna o l’uomo che vi fa soffrire, ma che in qualche modo vi tiene legati in modo morboso è meglio abbandonarlo… in autostrada direttamente e vi prometto che la protezione animali non vi denuncerà.

di La Redazione

sex and imperia definitivo

Uomini o donne che voi siate sicuramente avrete sentito parlare della serie tv Sex & The City con la glamour giornalista Carrie Bradshaw che, con un pizzico di ironia, analizzava le difficoltà dei rapporti di coppia, del sesso e del corteggiamento. Ci siamo chiesti quindi: “E se Carrie venisse improvvisamente sbalzata ad Imperia e analizzasse la vita amorosa degli imperiesi? Le loro modalità di approccio e ci desse qualche consiglio su come comportarsi in amore?“. Detto fatto! Ecco quindi la rubrica settimanale della nostra Emy che ci accompagnerà alla scoperta di “Sex & Imperia”.

Questo articolo poteva avere molti titoli, ma sarei scivolata facilmente nel turpiloquio così diciamo che “il nuovo è sempre meglio” usando la citazione di Barney di How I Met Your Mother che ben si adatta a far capire a tutti che la donna o l’uomo che vi fa soffrire, ma che in qualche modo vi tiene legati in modo morboso è meglio abbandonarlo, in autostrada direttamente e vi prometto che la protezione animali non vi denuncerà.

Il fascino che “il cattivo” esercita su di noi è incredibile. I ragazzi, o le ragazze, bravi, disponibili e sempre presenti difficilmente ci faranno perdere la testa. Almeno fino a 30 anni più o meno, poi scatta un’irresistibile voglia di uccidere tutti quelli che ci fanno soffrire, mettere su famiglia con uno un po’ scemo piuttosto, ma bravo e che ci stia accanto. Per evitare però di arrivare a questo limite con problemi di ulcera e un fegato degno del peggior alcolista ogni tanto dovremmo dare ascolto a amici e parenti che con gli occhi sgranati ci guardano mente ci stritoliamo le dita parlando di qualcuno che, in quel preciso istante, sembra essere la nostra unica ragione di vita e ci dicono: “Tesoro, ti prego, lascia perdere“.

Al di là del fatto che se siete arrivati all’epiteto “tesoro”, siete già un po’ alla frutta, quando qualcuno che ci vuole bene ci dice queste parole dovremmo almeno fermarci 20 secondi a riflettere sulla nostra storia. Ok, il lui o la lei della storia probabilmente è bellissimo, irraggiungibile e mai avreste pensato di poterci passare del tempo insieme, ma se un giorno sì e l’altro pure vi fanno venire il magone o innervosire non ne vale tanto la pena.

Mi viene in mente una mia amica di Avellino che una volta, riferendosi al mio ex - il tipico belloccio che se la tira come se ci fosse solo lui dotato di organo maschile sulla faccia della terra – mi disse: “Tesoro (primo allarme) non so come dirtelo, ma da noi uno come lui…non quaglia. E’ vero, questi personaggi che sembra ci tengano legati con elastico alla vita e ci fanno allontanare il giusto per poi riprenderci non valgono una lira.

Ciò che vi sembra di provare, la voglia di conoscere, di approfondire, di dargli quella possibilità in più perchè: “Con me è diverso, sento che c’è dell’altro” è solo frutto della nostra mente malata, della voglia di amare qualcuno e di trovare l’anima gemella. Sicuramente non sarà lui però, “True Story“, sempre per rimanere in tema “How I Met Your Mother”.

Vi renderete presto conto che questa persona che occupa i vostri pensieri ha in realtà spazio solo per se stesso nel suo cuore e nella sua vita. Probabilmente non sarà per sempre, troverà un altro essere della sua stessa specie e si innamorerà diventando a sua volta uno sfruttato dalla cattiva o cattivo di turno e avrà anche il coraggio di chiedersi: “Ma io ho mai fatto soffrire qualcuno così?”.

La risposta è sì…tesoro... ma noi siamo fuggiti in tempo.

*Emy*