Golfo Dianese, Home — 12 novembre 2017 alle 18:52

IMPERIA. GUASTO ALL’ACQUEDOTTO, GOLFO DIANESE SENZA ACQUA. L’EX SINDACO NOVARO: “TUBATURE ORMAI RIDOTTE A UN COLABRODO”

Elio Novaro, ex Sindaco di Diano Marina, ha preso posizione in merito ai continui guasti dell’acquedotto
del Roja che sistematicamente portano all’interruzione dell’erogazione dell’acqua nel golfo dianese

di Redazione

novaro amat

Elio Novaro, ex Sindaco di Diano Marina, ha preso posizione in merito ai continui guasti dell’acquedotto del Roja che sistematicamente portano all’interruzione dell’erogazione dell’acqua nel golfo dianese.

“E’ sistematico. Al sabato è ormai acclarato, che il Golfo Dianese debba rimanere senz’acqua. E’accaduto sabato 11 novembre, era accaduto sabato 4 e ancora alcuni sabati passati, coinvolgendo anche, in qualche caso, giornate festive – scrive Novaro – E’ noto che la tubatura dell’acquedotto del Roja, che collega la città di Imperia ed il Golfo Dianese, è ormai un colabrodo, considerando sia la vetustà dei tubi dell’impianto, che le correnti galvaniche sotterranee, che indubbiamente hanno accentuato l’erosione. Dobbiamo comunque ringraziare sia i tecnici che gli operai dell’Amat di Imperia per i loro tempestivi interventi che consentono di limitare al massimo la sospensione idrica.

Sospensione che penalizza sia le strutture alberghiere che le attività commerciali locali. Un particolare però merita una attenta riflessione. Nei giorni che hanno preceduto i guasti,si è avvertito un significativo aumento della pressione idrica nelle condotte. Se ciò fosse confermato, si potrebbe pensare che la condizione delle tubature sia tale da non sopportare tale aumento di pressione, ed essere parziale causa di quanto sta succedendo ultimamente”.

 
 
 
deskimperiapost