Cultura e manifestazioni, Home — 20 novembre 2017 alle 18:26

IMPERIA. GLI STUDENTI DELL’ITT HANBURY PRESENTANO ALLA CITTÀ LA NUOVA PISTA CICLABILE: “UN PROGETTO STRAORDINARIO”/FOTO E VIDEO

Si è tenuta questo pomeriggio presso la Biblioteca Civica di Imperia la presentazione del progetto della
nuova lista ciclabile a cura degli studenti delle classi 3ª e 4ª dell’Istituto Tecnico Turistico Hanbury

di Redazione

collage_itt_biblioteca_ciclabile

Si è tenuta questo pomeriggio presso la Biblioteca Civica di Imperia la presentazione del progetto della nuova lista ciclabile a cura degli studenti delle classi 3ª e 4ª dell’Istituto Tecnico Turistico Hanbury (Ruffini). Gli studenti hanno illustrato il progetto ai cittadini attraverso l’ausilio di alcuni pannelli informativi.

L’appuntamento si rinnoverà nel corso della settimana nelle giornate di martedì, mercoledì e giovedì, al mattino, dalle 10.30 alle 12.30 presso il Mercato Coperto di Porto Maurizio, mentre al pomeriggio, dalle 15.30 alle 17.30, presso la Biblioteca Civica. 

Nelle sedi di presentazione saranno presenti anche alcuni quaderni dove chiunque potrà scrivere consigli e critiche a cui si risponderà durante la conferenza.

Venerdì 24 novembre presso la Biblioteca Civica, alle ore 17.30, si terrà invece un convegno per la presentazione alla città del progetto della pista ciclabile, alla presenza delle principali autorità.

MARISOL

“Siamo i ragazzi del Turistico, dell’istituto Ruffini. Io sono Marisol e vi esporrò l’introduzione di questo fantastico progetto, un nuovo progetto del Comune di Imperia presentato al Governo Europeo.

Con questo progetto, che è stato finanziato dal Governo e premiato, ci sarà la riqualificazione dei quartieri periferici e di tutta la periferia.

Ci sono 4 punti focali, ci sarà appunto l’incremento del turismo verde e del turismo sportivo, ci sarà anche l’inclusione del termine sostenibilità, il rispetto per l’ambiente. Vediamo la riqualificazione, come ho detto prima, dei quartieri periferici e quindi non solo la vecchia pista ciclabile, che da San Lorenzo collega ad Ospedaletti, ma ci sarà una prima tratta da San Lorenzo a Porto Maurizio di circa 4,6km e da Porto Maurizio alla vecchia stazione di Oneglia di circa 2,1km.

Ci saranno altre periferie che verranno collegate. La zona un po’ più scura è già finanziata e sarà il successivo collegamento che viene poi sviluppato dal Comune. Ci sarà l’unione di Porto e Oneglia e le rispettive vallate”.

ALEXANDER

“Il primo segmento della ciclabile va da San Lorenzo sino alla stazione di Porto Maurizio. Questa zona è quella un po’ più turistica, perché passa dal mare e di fatto attrae più turisti. I punti verdi sono segnati perchè i maggiori interventi saranno appunto su queste zone, dove si vorrà proprio riqualificare queste zone.

In altri pannelli si può vedere il progetto in se. In uno si vede tutta la zona che si vuole fare e in un altro si vede nel dettaglio i lavori che si andranno a fare. La zona rossa segnata è la zona del Prino dove passerà la ciclabile.

Se prima la ferrovia tendeva a dividere queste zone, con questo progetto si vuole proprio unire le zone di Imperia e le zone di periferia. Se prima c’era una divisione orizzontale, ora con questo progetto si vuole unire orizzontalmente e verticalmente.

In altri due pannelli si può vedere la zona dei campi dei Giuseppini dove passerà la ciclabile. Qua sfortunatamente non passerà sul mare, perchè la zona vicino alla costa è frastagliata e non lineare e quindi è difficile il passaggio.

Qua sotto si vede la zona della vecchia stazione di Porto Maurizio. Il passaggio avverrà sulla ferrovia e si vorrà migliorare anche la zona attorno piantando alberi e si vogliono creare zone verdi”.

LEONARDO

“Dalla stazione di Porto Maurizio vogliamo fare un collegamento verso il Museo Navale che poi si ricollega alla già presente pista ciclabile sul porto. Il vecchio edificio della Sauro andrà riqualificato e diventerà un hotel apposta per i ciclisti.

Nell’ultimo tratto della ciclabile, quello da Via Trento Borgo San Moro dove c’è l’ospedale, vogliono fare una rotonda che colleghi appunto la zona di Sant’Agata e la Stazione di Castelvecchio, quella nuova. Via Trento, che adesso è a senso unico, verrà ampliata e fatto un senso doppio per evitare ogni volta di fare tutto il giro.

Un’altra rotatoria va a collegare le Carceri e la zona di Castelvecchio. Da una parte dei binari verrà costruita la pista ciclabile, e dall’altro lato verrà fatta una strada parallela a quella che c’è in Piazza Dante. Chi scende da Castelvecchio, anche per defluire il traffico, può passare dalla strada parallela evitando di fare tutta l’altra fila.

Chi vuole può scrivere le sue opinioni o le sue idee, qualsiasi cosa inerente il progetto, sul libro verde. È un’idea del Comune, dove tutti i cittadini possono appunto scrivere le loro idee che verranno poi fatte vedere agli assessori”.

SILVIA

“Qui, come sta facendo questa cittadina di Imperia, sta scrivendo il proprio giudizio su questo nuovo progetto di Imperia. Si può anche scrivere la propria idea, un consiglio, una critica, su ciò che si vuole, qui su questo libro verde”.

 
 
 
FR_vetrine_3