Attualità, Cronaca, Home — 23 settembre 2013 alle 17:32

IMPERIA-MELBOURNE: sono arrivati a Imperia i 29 studenti australiani del Whitefriars College

Visita alla Sala Consigliare del Comune di Imperia, nella mattinata di lunedì 23 settembre u.s., per i 29 studenti del Whitefriars College di Melbourne ricevuti dal Presidente del Consiglio Comunale Paolo Strescino. I giovani soggiorneranno a Imperia nell’ambito del progetto siglato in Australia nel 2007, iniziativa che prevede, ogni anno, uno scambio di studenti dell’Istituto Ruffini di Imperia e del […]

di Gabriele Piccardo

foto 3

Visita alla Sala Consigliare del Comune di Imperia, nella mattinata di lunedì 23 settembre u.s., per i 29 studenti del Whitefriars College di Melbourne ricevuti dal Presidente del Consiglio Comunale Paolo Strescino. I giovani soggiorneranno a Imperia nell’ambito del progetto siglato in Australia nel 2007, iniziativa che prevede, ogni anno, uno scambio di studenti dell’Istituto Ruffini di Imperia e del Whitefriars College di Melbourne. Ad accompagnare gli allievi  australiani quattro insegnanti: Anna Rotar, Sean O’ Donaghue, Murray Pryer, Anne Maree Wight. Il gruppo era giunto la settimana scorsa all’aeroporto di Fiumicino, e dopo una visita alla Capitale e una sosta  in terra di Toscana a Siena, Firenze e Pisa, ha raggiunto Imperia dove è stato accolto dalle insegnanti delegate: Rosangela Damonte, Silvana Garello, Iose Silvano e dai genitori degli studenti ospitanti.

Secondo consuetudine i ragazzi  saranno accolti in famiglia e seguiranno un programma che prevede  la partecipazione alle lezioni, oltre a visite sul territorio. Gli insegnanti australiani focalizzano l’importanza della tappa a Imperia. «Consideriamo la permanenza a Imperia  la parte più importante del nostro  Italiano Study Tour. In Riviera gli studenti hanno una reale opportunità di parlare la lingua italiana, di maturare esperienza dello stile di vita, conoscere  il cibo e gli aspetti culturali. La condivisione della vita famigliare e scolastica rappresenta una grande opportunità  per discutere le differenze e per confrontare le nostre due culture e i sistemi educativi».

Il Progetto ha creato un legame talmente forte che il Dirigente della Scuola Australiana Fr. Paul Cahill ha deciso di trascorrere una settimana di vacanze a Imperia nel mese di Agosto per incontrare gli amici fuori dai percorsi istituzionali. «Ritengo vi siano i benefici per tutti noi nello scambio di visite alle reciproche scuole – afferma Cahill. Il rapporto è diventato sempre più forte: ciò è dovuto al fatto che in ciascuna delle nostre scuole ci sono persone che lavorano  per garantire il successo delle visite. Noi crediamo che aiutando i nostri studenti a superare le differenze culturali, diamo loro la possibilità di maturare e diventare buoni cittadini capaci di relazionarsi bene con gli altri e adoperarsi per la costruzione della pace e per la comprensione nel nostro mondo moderno».

Anche Giovanni Poggio, Dirigente Scolastico dell’Istituto Tecnico Giovanni Ruffini di Imperia plaude all’iniziativa. «Ringrazio le famiglie che hanno accettato  con sollecitudine l’invito a ospitare uno studente australiano. Come ho avuto più volte occasione di affermare, il Progetto di scambio costituisce una grande esperienza di apprendimento per gli studenti che possono arricchire le loro abilità linguistiche  praticando l’inglese e imparando a  costruire relazioni con persone diverse, entrando in contatto con la storia, la cultura e i costumi sociali di un altro paese».