Golfo Dianese, Home — 21 dicembre 2017 alle 12:57

DIANO MARINA. ASSOLTO DALL’ACCUSA DI ABUSO D’UFFICO, PARLA IL SINDACO CHIAPPORI: “MIA FIGLIA È GUARITA E PER LA GIUSTIZIA SONO UNA PERSONA ONESTA. È UN NATALE FELICE”

“Io non ho mai pensato potesse finire diversamente. Sapevo di non aver fatto le cose di cui venivo accusato”. Queste le prime parole di Giacomo Chiappori, Sindaco di Diano Marina, contattato da ImperiaPost a pochi minuti dalla sentenza di assoluzione

di Redazione

collagechiapporiassolto

“Io non ho mai pensato potesse finire diversamente. Sapevo di non aver fatto le cose di cui venivo accusato”. Queste le prime parole di Giacomo Chiappori, Sindaco di Diano Marina, contattato da ImperiaPost a pochi minuti dalla sentenza di assoluzione nel processo che lo vedeva sul banco degli imputati con l’accusa di tentato abuso d’ufficio per presunte pressioni su un agente di Polizia Municipale, Paolo Goina, per la cancellazione di una multa a un esercente commerciale.

“Io ho ancora nel cassetto le multe che ha preso mia moglie o che ho preso io e le ho sempre pagate – prosegue Chiappori – Queste cose le faccio per principioL’avvocato Lamberti ha svolto molto bene il suo ruolo insieme a Stefania Uva e il Pm Bogliolo, che ha chiesto l’assoluzione, ha fatto il suo lavoro e l’ha fatto bene.

In questo fine 2017, un anno in cui è successo di tutto e di più, sono contento per due motivi, che posso definire due regali di Natale. Uno me l’ha fatto il buon Dio, con mia figlia che è guarita, superando i suoi problemi di salute. L’altro me l’ha fatto la Giustizia, che ha detto che sono una persona onesta. Un anno difficile, in cui sentiamo parlare di acqua, di rifiuti, di patti di stabilità, si è chiuso bene. Speriamo sia di buon auspicio. 

Rapporto con Goina? Io non lo saluto e lui non mi saluta, anche se io potrei pretenderlo. Mi dispiace, sono amico di suo fratello, ma evidentemente non suo, perché ha detto una cattiveria nei miei confronti. Io però le persone le sopporto sempre. Mia madre me l’ha sempre detto, ‘tu hai la capacità di portarti anche i pesi degli altri’. E continuerò a farlo”.