IMPERIA. CASO AMAT-RIVIERACQUA. TERREMOTO POLITICO NEL PD, ANDREINA PUCCIONI LASCIA IL PARTITO: “MI DIMETTO PERCHE’…”/IL CASO

Home Imperia

La Puccioni, lo ricordiamo, era finita nell’occhio del ciclone per aver votato favorevolmente, in qualità di consigliere
del cda Amat, all’instanza di fallimento nei confronti di Rivieracqua ,contravvenendo alle direttive del partito

amat rivieracqua

Nuovo terremoto politico in casa Pd. Andreina Puccioni, ex segretario cittadino, membro della segreteria provinciale, nonché consigliere del cda Amat, ha comunicato di essersi dimessa dal Partito. La Puccioni, lo ricordiamo, era finita nell’occhio del ciclone per aver votato favorevolmente, in qualità di consigliere del cda Amat, all’instanza di fallimento nei confronti di Rivieracqua ,contravvenendo alle direttive del partito (il collega Pietro Mannoni, segretario provinciale del Pd, infatti, non aveva preso parte alla votazione, ndr), atto che poi ha portato alla crisi politica con le dimissioni degli assessori del Pd.

La Puccioni ha comunicato le proprie dimissioni attraverso una scarna nota stampa, nella quale rivendica la propria liberà di opinione (“ho agito votando secondo coscienza senza ascoltare quindi le intenzioni espresse dalla direzione del Partito Democratico”) e non risparmia una veleno frecciata all’ormai ex partito di appartenenza, la cui direzione, scive la Puccioni, è “composta per altro da tempo immemorabile dalle stesse persone”.

In relazione ai noti fatti che riguardano la SocietaAmat S.p.a. – scrive Andreina Puccioni in una nota stampa – considerato che sull’ argomento in questione ho agito votando secondo coscienza senza ascoltare quindi le intenzioni espresse dalla direzione del Partito Democratico, composta per altro da tempo immemorabile dalle stesse persone, rassegno le mie dimissioni, da considerarsi irrevocabili, dal Partito Democratico, di cui sono stata Segretaria Cittadina svolgendo l’ incarico con impegno e passione”.

 

 

Segui Imperiapost anche su: