Home, Imperia — 4 gennaio 2018 alle 09:05

IMPERIA SI MOBILITA PER L’EX OPERAIO AGNESI FABIO RAINERI. SCATTA UN CROWDFUNDING, ORGANIZZATA UNA RACCOLTA CIBO PER I CANI: “GRAZIE, SONO COMMOSSO”/L’INIZIATIVA

Grande risposta della città a seguito dell’appello dell’ex operaio Agnesi Fabio Raineri.

di Gaia Ammirati

RCFN

Grande risposta della città a seguito dell’appello dell’ex operaio Agnesi Fabio Raineri per trovare un lavoro. In poche ore sono numerosi gli imperiesi che si sono proposti per aiutare il 51enne, in difficoltà economiche a seguito del licenziamento di un anno fa con la chiusura dello storico pastificio Agnesi.

L’intenzione di Raineri era quella di portare all’attenzione pubblica la situazione ancora precaria di moltissimi dipendenti che non sono stati ricollocati, sottolineando la sua la necessità di trovare un impiego il prima possibile. Venendo a conoscenza della sua storia, gli imperiesi si sono offerti di sostenere l’ex operaio durante il periodo di ricerca.

In particolare, chi volesse donare fondi può farlo attraverso un crowdfunding online organizzato da alcuni cittadini, cliccando qui, mentre chi volesse contribuendo con cibo e beni per gli animali, può recarsi presso “Green House Animali” in via della Repubblica 15.

“Quando ho letto la storia dell’ex operaio Fabio Raineri – afferma Alex Parravicini di Green House Animali - mi sono subito proposto di donare del cibo per i suoi cani. Visto l’interesse nel fare lo stesso da parte di molti altri imperiesi, ho pensato di usare il negozio come punto di raccolta per chi volesse donare qualcosa per gli animali.

Non lo faccio certamente per guadagnarci – continua - Nel caso le persone decidessero di comprare qualcosa da donare nel mio negozio farò loro lo sconto, oppure possono portare cibi anche comprati in altri posti, non importa, ma almeno riuniremo tutto in unico punto dove l’ex operaio potrà venire a ritirarli”.

“Siamo a Natale, tutti festeggiamo e ci siamo scordati che ci sono famiglie di ex operai Agnesi che non se la passano così bene - scrive Laura Zilli, promotrice invece di una raccolta fondi online - Operai che dato l’età non trovano lavoro e sono da 1 anno a casa, abbiamo lottato, ma abbiamo perso. Questo non vuol dire che un piccolo gesto non possa aiutarli un minimo. Condividiamo e soprattutto aiutiamo con un piccolo contributo. Guardiamo sempre nel nostro orticello e non mettiamo il naso fuori, ma se succedesse a noi?”.

“Ringrazio moltissimo tutti coloro che hanno preso a cuore la mia storia – afferma Raineri, venuto a conoscenza delle iniziative in suo favore  - Ovviamente il mio obiettivo non era chiedere donazioni, ma quello di trovare un lavoro. Nel frattempo, però, avere un sostegno sarà importante per me, così da poter andare avanti mentre cerco un impiego. Magari, grazie al passaparola, potrebbe uscire anche un’offerta di lavoro. Sarò per sempre riconoscente a tutti voi. Grazie”.

Clicca qui per aderire alla raccolta fondi.