NASCONDE ALCUNE DOSI DI HASHISH NEL PELUCHE DELLA FIGLIA, 42ENNE PLURIPREGIUDICATO ARRESTATO DAI CARABINIERI/L’OPERAZIONE

Attualità Cronaca

I Carabinieri della Compagnia di Sanremo proseguono i servizi finalizzati al contrasto dei reati in materia di stupefacenti

collage_carabinieri_drogapeluch
Foto di repertorio

I Carabinieri della Compagnia di Sanremo proseguono i servizi finalizzati al contrasto dei reati in materia di stupefacenti e, dopo l’arresto per spaccio di cocaina avvenuto nei giorni scorsi, i militari del Nucleo Operativo hanno arrestato E.Z.K., marocchino cl. 76, pluripregiudicato, residente a Sanremo.

L’uomo, che si trovava sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per reati concernenti proprio gli stupefacenti, è stato sorpreso dai militari mentre percorreva via Pietro Agosti in compagnia della figlia minore senza alcuna regolare autorizzazione ad allontanarsi dalla propria abitazione.

L’uomo è stato pedinato per una quarantina di minuti ed, una volta fermato, dopo aver affidato la figlia ad un familiare, è stato accompagnato in caserma e sottoposto a perquisizione personale che ha consentito di rinvenire due stecche di hashish del peso complessivo di circa 8 grammi, occultate all’interno degli slip.

Gli operanti hanno quindi esteso la perquisizione presso l’abitazione dell’arrestato ed hanno rinvenuto ulteriori 75 grammi della medesima sostanza, suddivisa in sei involucri. L’attenzione e la meticolosità dei Carabinieri nell’eseguire l’operazione ha permesso di trovare tutto lo stupefacente: una parte era infatti nascosta all’interno della cappa aspirante della cucina mentre la restante parte sotto alcuni vestitini dei peluches della figlia, collocati nella cameretta tra gli altri giocattoli.

I Carabinieri del Nucleo Operativo avevano già tratto in arresto l’uomo nel marzo dello scorso anno, poiché era stato trovato in possesso di oltre 3 kg di hashish e circa 200 grammi di marijuana occultati nella propria auto; questi era stato poi colpito da ordinanza di custodia cautelare in carcere nell’operazione “Porta a Porta” che, nel maggio scorso, ha consentito di debellare una banda di extracomunitari dediti allo spaccio di stupefacenti nel centro matuziano, in gran parte all’interno del quartiere “Pigna”, con l’esecuzione di 22 misure cautelari.

L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Sanremo e sarà giudicato con rito direttissimo nella giornata di domani.

Segui Imperiapost anche su: