Home, Politica — 21 marzo 2014 alle 13:42

TICKET PARCHEGGI BLU. MULTE ILLEGITTIME. POILLUCCI (FI): “AUSPICO CHE IL COMUNE APPROVI LA MIA MOZIONE”/IL TESTO

Mi aspetto ora che il Consiglio Comunale dimostri concretamente di voler cambiare quell’impostazione che
si è data l’Amministrazione Comunale, sin dal suo primo insediamento, di vessare i cittadini per far cassa

di Redazione

Poillucci quadrata

Apprendo che il Ministro Lupi avrebbe chiarito che i Comuni non hanno diritto di riscuotere come sanzioni di violazioni del codice della strada il pagamento insufficiente per le soste negli spazi a “strisce blu”, ove la sosta tariffata sia illimitata. Ciò è esattamente l’oggetto della mozione da me presentata quale Capogruppo di Forza Italia e che sarà sottoposta a votazione nel prossimo Consiglio Comunale convocato per l’1 e 3 aprile 2014. Mi è parso doveroso, viste le molteplici pronunce di Prefetture e Giudici di Pace che annullavano le sanzioni erogate in tali casi, nonché i vari pareri in questo senso già emessi dal Ministero dei Trasporti (MIT), che anche i cittadini imperiesi, pesantemente colpiti dalle sanzioni dei nostri Vigili Urbani che debbono “far cassa” a tutti i costi, siano sollevati dall’onere di pagare almeno le sanzioni illegittime. Fino ad oggi, chi veniva sanzionato ingiustamente doveva sobbarcarsi l’onere di fare e pagare un ricorso per vederne l’annullamento.
Mi aspetto ora che il Consiglio Comunale accolga e voti la mia mozione e, soprattutto, che dimostri concretamente di voler cambiare quell’impostazione che si è data l’Amministrazione Comunale, sin dal suo primo insediamento, di vessare i cittadini per far cassa. Conseguentemente, mi aspetto anche che l’Amministrazione non prepari la “fregatura” convertendo gli spazi previsti per la sosta a tempo illimitato a tempo limitato, In questo secondo caso, infatti, non varrebbe più il discorso sin qui fatto ed il Comune, tramite i Vigili Urbani, continuerebbe a far cassa.

LA MOZIONE DI PIERA POILLUCCI

OGGETTO: SERVIZIO PARCHEGGI A PAGAMENTO DELIMITATO A MEZZO STRISCE BLU, ATTUALMENTE GESTITO DA IMPERIA SERVIZI SPA, IN CASO DI TICKET ORARIO SCADUTO – PREVISIONE DEL RECUPERO DELLE ULTERIORI SOMME DOVUTE E NON DELL’IRROGAZIONE DELLA SANZIONE PECUNIARIA DI CUI ALL’ART. 7 CDS COMMA 15.

IL CONSIGLIO COMUNALE DI IMPERIA

PREMESSO:

che le aree cittadine di parcheggio delimitate con strisce blu sono gestite dalla Società IMPERIA SERVIZI SPA;
che tali aree sono destinate al parcheggio a tempo indeterminato assoggettato a pagamento, secondo le vigenti tariffe orarie, che variano a seconda delle zone già definite, con differente colorazione;
che la sosta, protratta oltre l’orario corrispondente all’importo pagato, quale risulta dalla ricevuta regolarmente esposta, attualmente, comporta l’irrogazione di una sanzione pecuniaria a carico del contravventore, nella misura di € 25,00 (eventualmente riducibile in caso di pagamento tempestivo);
che, come è stato chiarito con vari pareri del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (ad es. il parere del MIT in data 15.1.2013 n. 370), nonché da Giudici di Pace e Prefetture, in accoglimento dei ricorsi proposti dai cittadini sanzionati per i fatti sopra detti, nelle aree di parcheggio, ove la sosta è consentita a pagamento ed a tempo indeterminato, la sosta che si protragga oltre l’orario corrispondente all’importo pagato, quale risulta dalla ricevuta regolarmente esposta, CONFIGURA UNA MERA INADEMPIENZA CONTRATTUALE, CHE LEGITTIMA CERTAMENTE IL RECUPERO DELLE ULTERIORI SOMME DOVUTE, MA NON L’IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE QUALE VIOLAZIONE DEL CODICE DELLA STRADA;

tanto premesso,

RITENUTO

che consentire ai conducenti dei veicoli di provvedere al pagamento dell’ulteriore somma dovuta per il protrarsi della sosta oltre l’orario pagato, come da ricevuta, è certamente meno gravoso per gli stessi rispetto al regime sanzionatorio attualmente vigente nel Comune di Imperia;

che consentire la regolarizzazione della sosta col pagamento aggiuntivo è certamente sintomo di vicinanza dell’Amministrazione al cittadino virtuoso e dotato di senso civico, al quale chi amministra ha il dovere di rendere possibile il rispetto delle regole;

che pare equo, opportuno e conforme alla legge, per quanto detto, provvedere a sanzionare il conducente (o il soggetto tenuto in solido al pagamento della sanzione) soltanto dopo che questi non avrà provveduto alla regolarizzazione della sosta già goduta;

IMPEGNA

Il Sindaco e la Giunta:

ad assumere ogni iniziativa amministrativa volta a presentare un Regolamento Comunale in materia che preveda che, in caso di sosta che si protrae oltre l’orario corrispondente all’importo pagato, quale risulta dalla ricevuta regolarmente esposta, comporta il conseguente recupero delle ulteriori somme dovute e non già l’irrogazione di una sanzione ai sensi del Codice della Strada, la quale dovrà essere adottata soltanto dopo il mancato pagamento delle ulteriori somme dovute.

Il proponente
Piera Poillucci
FORZA ITALIA