Home, Imperia — 17 gennaio 2018 alle 19:30

IMPERIA. INCHIESTA PISCINA. PSEUDOMONAS. LA RARI NANTES RISPONDE AGLI UTENTI:”IL BATTERIO È STATO TEMPESTIVAMENTE TRATTATO”/LA NOTA

A seguito della lettera di genitori di atleti e utenti della Piscina “Felice Cascione” riguardo la contraddizione della Rari Nantes in una nota stampa

di Redazione

GRW

A seguito della lettera di genitori di atleti e utenti della Piscina “Felice Cascione” riguardo la contraddizione della Rari Nantes in una nota stampaa seguito della notizia di presunti casi di infezione a causa del contatto con il batterio Pseudomonas Aeruginosa, sui quali sta indagando la Procura, nell’ambito dell’inchiesta sulla Piscina Cascione di Imperia, arriva la risposta della società.

In particolare, gli utenti della Piscina Cascione hanno sottolineato come, da un lato, la Rari Nantes avesse negato la presenza del batterio, mentre, dall’altro, le analisi evidenziassero un valore di 53 nel mese di ottobre.

“In merito alle richieste pervenute in questi giorni relative ai valori dei dati delle analisi messe sul sito – afferma la società - informiamo riguardo alle procedure di autocontrollo effettuate bisettimanalmente alla Piscina Cascione.

La procedura che viene eseguita in piscina prevede un’analisi batteriologica con prelievi bimestrali ed esito mensile. Questo per consentire di intervenire su quei valori che risultano fuori soglia.

La variabilità dei valori dipende dalla frequentazione delle vasche ed, in particolare lo pseudomonas, dalla presenza di persone che hanno infezioni quali otite, congiuntivite. Persone che raramente frequentano le vasche. Questo, oltre ai trattamenti, spiega la costante assenza dello pseudomonas dalla acque. L’ analisi delle acque fotografa la situazione al momento del prelievo dando una visione statica che viene resa dinamica con il successivo prelievo mensile.

Il quotidiano procedimento di sanificazionecontinua – è strutturato per consentire che i valori tornino quotidianamente entro i livelli di soglia. Le analisi sui campioni mensili segnalano quando questo non avviene. In quel caso si interviene con un trattamento mirato. Nel caso i prelievi e le analisi di novembre segnalano che lo pseudomonas è tornato a valore zero , e così il mese successivo , rendendo non necessari ulteriori provvedimenti .

In conclusione, la presenza dello pseudomonas è per un verso rara e per altro verso tempestivamente trattata , percio’ potrete continuare a frequentare o accompagnare i vostri figli alla Cascione serenamente , dove avrete la possibilità di praticare lo sport considerato il più completo e meno dannoso per l’assenza di gravità.

Per ulteriori chiarimenti potrete contattare telefonicamente la Segreteria al numero 0183 650353, dalle 9.30 alle 17″.

 
 
 
ITALIE_PC_1980X1080-imperiapost_new