Attualità, Home — 18 gennaio 2018 alle 11:31

IMPERIA. BLITZ DELLA FINANZA, OLTRE A LUCA RAMONE ALTRI TRE INDAGATI. IPOTESI DI REATO RICICLAGGIO, TRUFFA E INTERPOSIZIONE FITTIZIA/L’OPERAZIONE

Emergono i primi dettagli dell’operazione della Guardia di Finanza in corso dalle prime luci dell’alba di questa mattina, con le perquisizioni negli uffici presso lo studio e l’abitazione del commercialista imperiese Luca Ramone.

di Redazione

bsfgs

Emergono i primi dettagli dell‘operazione della Guardia di Finanza in corso dalle prime luci dell’alba di questa mattina, con le perquisizioni negli uffici presso lo studio e l’abitazione del commercialista imperiese Luca Ramone.

Secondo quanto trapelato, oltre a Ramone, ci sarebbero altri 3 indagati, Daniela Caridi, Enrico De Benedetti e Dominique Mastracchio, accusati a vario titolo di truffa, riciclaggio e interposizione fittizia. In particolare, l’inchiesta sarebbe partita dall’esposto di un imprenditore e sarebbe finalizzata a far luce su alcune operazioni finanziarie e acquisizioni societarie ritenute sospette dalle Fiamme Gialle e riconducibili direttamente o indirettamente a Ramone.

Questa mattina durante le perquisizioni la Guardia di Finanza ha sequestrato una corposa documentazione, oltre a materiale informatico. Secondo quanto trapelato l’inchiesta sarebbe una costola di quella, poi archiviata, che vedeva indagato Ramone con l’accusa di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato, relativa ai finanziamenti erogati dal Comune alla Rari Nantes per la gestione della Piscina Cascione.

 
 
 
ITALIE_PC_1980X1080-imperiapost_new