Cultura e manifestazioni, Home, Imperia — 18 gennaio 2018 alle 19:30

IMPERIA. PRESENTATO IL LABORATORIO DIDATTICO “ITINERARI TURISTICO-ARTIGIANALI IN LIGURIA” AL POLO UNIVERSITARIO. GLI ORGANIZZATORI:”UN’ESPERIENZA PROFESSIONALE PER GLI STUDENTI”/FOTO E VIDEO

È stato presentato oggi al Polo Universitario Imperiese il Laboratorio didattico di approfondimento “Itinerari turistico artigianali in Liguria” nell’ambito del Corso di Laurea in Scienze del Turismo.

di Redazione

26982383_10213365942196966_433877423_o

È stato presentato oggi al Polo Universitario Imperiese il Laboratorio didattico di approfondimento “Itinerari turistico artigianali in Liguria” nell’ambito del Corso di Laurea in Scienze del Turismo.

Presenti Andrea Zanini, Coordinatore del Corso “Scienze del Turismo: Impresa cultura e territorio”, Luisa Puppo, Docente Laboratorio “Itinerari turistico-artigianali in Liguria”, Giulia Arrabito, Presidenza Nazionale CNA Turismo e Commercio, Michele Breccione, Presidente CNA Imperia, Sonia Carolì, Referente CNA Turismo e Commercio Liguria e Angelo Matellini Segretario CNA Liguria.

Nel primo mese del 2018, l’Anno del cibo italiano proclamato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, insieme al Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, CNA Liguria e Università di Genova avviano un percorso formativo per gli studenti dell’Ateneo finalizzato ad approfondire il tema del Turismo esperienziale.

Il laboratorio, dalla durata di 24 ore (3 CFU riconosciuti) riservato ad un massimo di 20 studenti del II e III anno, con l’analisi di casi studio, esperienze di conoscenza diretta di imprese del settore, linee guida e la costruzione/promozione di itinerari turistici approccia alle eccellenze del territorio, valorizzandolo e narrandolo per renderlo attrattivo. I prodotti enogastronomici tipici e lo stretto legame tra cibo, artigianato, arte, paesaggio sono i protagonisti della promozione e rappresentano uno dei valori che può far crescere il numero di turisti e visitatori.

ANGELO MATELLINI, SEGRETARIO CNA LIGURIA

“CNA ha il ruolo di credere in questa iniziativa e di portare le imprese artigiane e le piccole imprese a confrontarsi con queste tematiche.

La Liguria da questo punto di vista e in alcuni settori credo che possa essere un’eccellenza.

Per gli studenti è un’esperienza dal vivo, andare in una piccola impresa significa capire esattamente qual è il processo e qual è la difficoltà di produrre tutti i giorni prodotti buoni e con le difficoltà che si affrontano a tutto campo“.

LUISA PUPPO, DOCENTE

“Sono 24 ore dedicate a lezioni, sei lezioni, sei incontri settimanali, che verteranno su tutto quello che è l’ambito turismo esperienziale, artigianato, enogastronomia.

Andremo a esplorare assieme ai giovani quelli che sono i presupposti per la costruzione di itinerari, occasioni e opportunità, di fruizione turistica, basata sul mettere al centro dell’esperienza il turista e costruire attorno ai suoi interessi una vera e propria esperienza.

La Liguria si presta molto a questo tipo di approccio per la sua varietà, biodiversità di ambienti, di risorse , di enogastronomia, di arte e di opportunità di fruizione. Sicuramente sarà un ottimo territorio sul quale tornare a lavorare assieme ai ragazzi che si formeranno per una professione futura”.

ANDREA ZANINI, COORDINATORE CORSO DI LAUREA SCIENZE DEL TURISMO

“È frutto di una collaborazione fra l’Università degli Studi di Genova, mediante il dipartimento di economia da cui dipende il corso di laurea in scienze del turismo e CNA, quindi il mondo delle imprese artigiane del nostro territorio, che hanno proprio lo scopo di avvicinare l’esperienza di studio che i nostri studenti compiono qui al Polo Universitario al mondo del lavoro, con il quale poi si dovranno confrontare una volta finiti gli studi.

Il laboratorio, di cui oggi presentiamo la seconda edizione, permette di lavorare sul turismo esperienziale, a partire dalle eccellenze artigianali del territorio e costruire quelli che tecnicamente si chiamano prodotti turistici complessi a base territoriale. Sono un elemento sempre più richiesto dal turista che differenzia un territorio dall’altro e quindi sono dei volani del futuro turistico anche della Liguria.

Attraverso questa collaborazione fra università e il mondo delle imprese artigiane, noi riusciamo a far fare un’esperienza professionalizzante all’interno del percorso di studio proiettando gli studenti in una situazione molto simile a quella che potranno trovarsi di fronte una volta finito il loro percorso all’università”.

 
 
 
ITALIE_PC_1980X1080-imperiapost_new