Attualità, Golfo Dianese, Home, Politica — 6 ottobre 2013 alle 21:58

UMBERTO BOSSI A DIANO MARINA: “LAMPEDUSA? L’EUROPA SE NE FREGA. LA MIA LEGGE NON VA CAMBIATA, AIUTIAMOLI A CASA LORO”, E SU MARONI: “HA DATO RETTA A TOSI CHE HA ROVINATO IL VENETO”

È arrivato a Diano Marina il “Senatur” della Lega Nord Umberto Bossi. Ad accoglierlo al suo arrivo davanti alla sala Don Piana in via Lombardi Rossignoli (aperta a tutti ci tengono a sottolineare i proprietari,ndr) il sindaco Giacomo Chiappori, parte della sua giunta e circa un centinaio di militanti (Polizia e Carabinieri compresi) Presenti in sala anche l’On. Sonia Viale […]

di Gabriele Piccardo

Umberto Bossi a Diano Marina 6.10 (26)_1024x683È arrivato a Diano Marina il “Senatur” della Lega Nord Umberto Bossi. Ad accoglierlo al suo arrivo davanti alla sala Don Piana in via Lombardi Rossignoli (aperta a tutti ci tengono a sottolineare i proprietari,ndr) il sindaco Giacomo Chiappori, parte della sua giunta e circa un centinaio di militanti (Polizia e Carabinieri compresi) Presenti in sala anche l’On. Sonia Viale (maroniana di ferro), l’On. Marco Desiderati e il vice presidente della Provincia Mariano Porro.

Incalzato dai giornalisti presenti Bossi ha parlato della legge sull’immigrazione, che porta il suo nome e dell’ex leader di Fli Gianfranco Fini, e della sua ipotetica candidatura a segretario all’imminente congresso leghista.
Lampedusa?
“Ci si mandano messaggi.. Venite venite.. Poi vengono come possono”.
Ma questa legge è da cambiare o no?
“Secondo me no”.
No? pero non ha fermato gli sbarchi.
“È una legge che deve dire a chi vuol venire che per entrare nel Paese occorre avere un contratto di lavoro e che in più quando sono qui devono lavorare, senza lavoro non si può stare qui”.
L’Europa che posizione può avere nei confronti di questa situazione?
“L’Europa mi sembra che se ne freghi. Non ha capito che vengono qui e poi entrano in Sicilia, vengono in Lombardia, poi da li cercano di andare in Germania o in Francia. Il problema è che l’Europa , i paesi europei vengono coinvolti comunque e certo il problema grosso è che c’è un continente enorme con molte persone che se venissero tutte… Noi non abbiamo posti di lavoro in questo momento qui , non abbiamo la possibilità di aiutare”.
Oltre alla Bossi Fini, sono anni che si ripetono le stesse cose. Il problema immigrati in Italia rimane sempre. Quindi non c’è una soluzione all’orizzonte?
“C’è un continente intero, molto più grosso dell’Italia che .. La via ci sarà ed è quella di aiutarli a casa loro , trovare accodi industriali, economici,. Si possono trovare, ad esempio parlando con il console della Costa d’Avorio mi sono accorto che in Costa d’Avorio fanno un ottimo cotone. Noi non avevamo più cotone perché l’America non ce lo dava più, la Turchia non ce la vendeva e quindi senza la materia prima le tessiture chiudevano. Noi non abbiamo fatto l’accordo. Una prima lavorazione nel Paese che ci aiuta con la materia prima e poi la prima lavorazione fa andare avanti la seconda e la terza fase industriale nel nostro Paese. Si può sedersi a un tavolo, ragionare. Ma se si dice :”ah noi siamo buoni, si deve accogliere tutti.. Non è possibile .. Non abbiamo i posti di lavoro per noi figuriamoci se li abbiamo per loro”.
Si candida alla segreteria?
“Ah, questo lo vediamo all’ultimo momento, non voglio che sia motivo di sconvolgimento. So solo che il segretario deve essere capace di radunare piuttosto che di espellere”.
Maroni lo è in grado? Maroni è in grado di radunare?
“Fino ad adesso ha dato retta a Tosi che ha rovinato il Veneto, ha buttato fuori un sacco di gente. Gente che poi si raduna e fa altri partiti che non vinceranno, ma fanno perdere la lega.
Anche Chiappori però ha fatto un specie di pseudo partito. Lei cosa ne pensa di questa associazione?
“Io sono iscritto alla Lega”.

Gabriele Piccardo
© Riproduzione Riservata