Home, Politica — 12 febbraio 2018 alle 21:58

IMPERIA. MANCA IL NUMERO LEGALE, SALTA IL CONSIGLIO COMUNALE. MEZZERA (PD): “IL SINDACO SI DIMETTA”. CASANO (FLI): “SIAMO ALLE COMICHE”. CAPACCI: “INCIUCIO PD-FORZA ITALIA”/LE REAZIONI

Si fa sempre più delicata la situazione politica a Imperia. Questa sera il
comunale è terminato anzitempo per mancanza del numero legale

di Redazione

crisi politica reazioni post consiglio

Si fa sempre più delicata la situazione politica a Imperia. Questa sera il consiglio comunale è terminato anzitempo per mancanza del numero legale, dopo l’uscita dall’aula dei consiglieri del Partito Democratico e di Forza Italia. Al termine dell’assise scintille tra il Sindaco Carlo Capacci e il capogruppo del Pd Gianfranca Mezzera. In particolare l’esponente del Pd ha chiesto le dimissioni del Sindaco, mentre il primo cittadino ha accusato Pd e Forza Italia di essere fautori di una sorta di “inciucio” sulla falsa riga delle possibili larghe intese nazionali e ha ipotizzato un possibile danno erariale per la mancata approvazione del debito fuori bilancio.

Toni ironici da parte del consigliere comunale in quota Fratelli d’Italia Alessandro Casano.

GIANFRANCA MEZZERA

“Vogliamo far rilevare al Sindaco che non ha più una maggioranza, perché è giusto che se ne renda conto. Oggi ho fatto una dichiarazione con la quale ho detto che il Sindaco ha nominato questi 4 assessori, ma in realtà non ha più la maggioranza.  Secondo me il Sindaco si deve rendere conto che in consiglio comunale non ha più una maggioranza e quindi si dovrebbe dimettere. Noi non ci dimettiamo perché siamo stati eletti dai cittadini e resteremo fino alla fine. Io non ritengo giusto che noi ci dimettiamo. E il Sindaco che deve garantire una maggioranza”.

CARLO CAPACCI

“Penso che la pratica che non è stata votata fosse semplice. E’ un debito fuori bilancio derivante da un’ingiunzione di pagamento del Tribunale. La Idroedil aveva garantito che non avrebbe chiesto ulteriori interessi se il pagamento fosse avvenuto entro la fine di questo mese, quindi chi è uscito e non ha approvato la pratica ha fatto un errore. Sicuramente si genererà un danno erariale che non potrà certamente essere addebitato alle persone che erano dentro l’aula, mentre a chi è uscito fuori si. Mie dimissioni richieste dalla Mezzera? La Mezzera se vuole far saltare l’amministrazione sa come fare. Si deve dimettere lei con tutti i consiglieri comunali del Pd, insieme a quelli di Forza Italia, che questa sera insieme hanno dato la dimostrazione di quello che sarà il Governo delle larghe intese che ci sarà in questo Paese. Anche a Imperia? Questo lo decideranno gli elettori”.

ALESSANDRO CASANO

“La situazione politica parla da sola. E’ un’agonia politica su cui è difficile fare commenti. Abbiamo dei nuovi oppositori, il Pd è diventato critico su pratiche che sino a un mese avrebbe votato favorevolmente, accusando la minoranza di imparzialità o di ostacolo alla corretta amministrazione. Stiamo sciv0lando nel mondo delle comiche. Dimissioni del Sindaco? Noi fin dall’inizio di questa consiliatura abbiamo definito questo progetto politico contronatura, fatto di alleanze improbabili e prive di credibilità. Le condizioni della città lo dimostrano, i fatti lo dimostrano, i cittadini penso si siano resi conto del fallimento di questa amministrazione. Dimissioni di massa? Non vedo l’utilità politica in questo momento. Vorrebbe dire garantire l’uscita di sicurezza a questa patetica alleanza che ormai sta facendo acqua da tutte le parti, con oppositori esterni che cercano asilo politico nel centrodestra”.

 

 

 
 
 
lantonedesk