Attualità, Home — 24 marzo 2014 alle 12:53

REGIONE-TAGLI ALLA POLIZIA DI STATO. ROSSO: “RIORGANIZZAZIONE SCELLERATA”

Circa 20 uffici di Polizia rischiano la chiusura in tutta la Liguria. Rosso: ” Il Coisp ha espresso forti preoccupazioni in merito alla paventata riorganizzazione del comparto della Polizia di Stato”

di Redazione

coisp

 

Imperia – “Questa mattina in III Commissione della Regione Liguria, su richiesta del Gruppo regionale di Forza Italia, ed in particolare del Vice Presidente della commissione Matteo Rosso, si è tenuta l’audizione del COISP, sindacato di polizia, sui tagli agli uffici della Polizia di Stato che vede la Liguria tra le regioni più colpite.

Spiega Rosso: “Abbiamo raccolto le preoccupazioni del Coisp, che ringraziamo per l’opera di sensibilizzazione che sta portando avanti su tutto il territorio regionale relativamente a questo importantissimo tema. Il Coisp ha espresso forti preoccupazioni in merito alla paventata riorganizzazione del comparto della Polizia di Stato soprattutto nella nostra regione: in base alle indicazioni del Governo, infatti, questo subirà un forte ridimensionamento e tutto a discapito della sicurezza dei territori e dei cittadini”.

Si parla di circa 20 uffici che in Liguria rischiano la chiusura – continua l’esponente di Forza Italia – e questo è molto grave. In tal senso vogliamo ribadire la nostra netta contrarietà rispetto a queste decisioni scellerate, l’auspicio è che il Governo ritorni sui propri passi e riveda il piano di chiusure degli Uffici e dei Comandi così come è stato presentato in particolar modo per quanto riguarda la nostra regione”.

La realtà vera è che non si capiscono i risparmi che si otterrebbero con questa riorganizzazione che, anche dalle parole dei rappresentanti sindacali del Coisp, sarebbero veramente poca cosa in confronto ai pesanti disagi a carico dei cittadini e dei territori. Domani, martedì 25 marzo, ci è stato riferito, si terrà un incontro a Roma per discutere di questo delicato tema. L’impegno che ci siamo presi in Commissione, come Regione Liguria, è di capire cosa emergerà dalla riunione di domani e se le peggiori ipotesi verranno confermate metteremo in campo una serie di iniziative a tutela di questo importante comparto e della tranquillità dei nostri concittadini. Non possiamo permettere che a fare le spese di decisioni sciagurate siano i territori e la Liguria in particolare che ancora una volta, dopo la triste vicenda della chiusura dei Tribunali, viene fortemente penalizzata dalle scelte del Ministero degli Interni guidato da Alfano”, conclude Matteo Rosso.

C.S.

 

 
 
 
FR_vetrine_3