Home, Sport — 23 febbraio 2018 alle 16:03

JUDO. OTTIMI PIAZZAMENTI PER GLI ATLETI DEL CLUB TSUKURI DI VENTIMIGLIA AL TORNEO “TADASHI KOIKE”/I RISULTATI

Si e svolto ieri a Bussero il trofeo ‘Tadashi Koike’, gara di judo di grande livello giunto alla sua quinta edizione. Più di 500 atleti hanno partecipato all’evento con club provenienti dalla Germania, Francia, Cuba ed Italia

di Redazione

28383258_10216158522415129_1907493902_n

Si e svolto ieri a Bussero il trofeo ‘Tadashi Koike’, gara di judo di grande livello giunto alla sua quinta edizione. Più di 500 atleti hanno partecipato all’evento con club provenienti dalla Germania, Francia, Cuba ed Italia.

Il club Tsukuri ha schierato 41 dei suoi allievi all’importante evento ottenendo risultati di tutto rispetto. Oro per: Viktor Bruno, Simone Passafiume, Nicolò Monterosso, Marco Di Giorno, Mathias Calderone, Vincent Rustico, Soraia Rustico, Giada Rosadi, Riccardo Rosadi, Andrea Scrofani, Walter Dragulin, Federico Catassi, Valerio Cappelleri. Argento per: Cappelleri Leonardo, Luca Loiacono, Lorenzi Luca, Pierpaolo Camacho, Marco Chicchiero, Dino Masala, Bonelli Ivan, Antony Pederzani. Bronzo per: Bracali Samuele, Alessandro Loiacono, Giada Calderone, Morsia Andrea, Marco Franzè, Cappelleri Daniel. Quinta Isabel Pederzani.

Per la categoria Junior senior e Master oro conquistato da: Simone Catassi, Mauro Morsia, Lorenzi Sara. Argento: Bruno Danovaro, Cristian Rodini. Bronzo: Luca Cavalera, Pierre Rosadi, Claudio Lorenzi, Salvatore Brancato, Fabrizio Cavalera e Chicchiero Matteo. Ad un soffio dal podio Fausto Ambesi e Lucio Lacqua che perdono la finale per il terzo posto combattendo sino al ‘Golden score’ ma hanno dovuto fare i conti con l’esperienza dei forti atleti nella loro categoria.

Alla fine della giornata lo Tsukuri Judo Ventimiglia si ritrova seconda nella classifica per società dietro al Judo Parma avanti solo di 30 punti e davanti alla formazione tedesca squadra di tutto rispetto.

“Oggi ho avuto parecchie emozioni – spiega il tecnico Di Franco - grazie ai nostri ragazzi, in particolare i Master i quali hanno dimostrato di essere grandi sportivi. Fabrizio Cavalera che si e giocato il tutto per tutto al golden score con un atleta cubano che vanta nella sua carriera agonistica la selezione nazionale.

Stessa cosa per Simone Catassi che vince in finale con un altro atleta cubano anch’esso un atleta che fù in nazionale. Mauro Morsia che chiude tutti gli incontri per ippon prima del limite e tutti gli altri ragazzi che dedicano ore alla propria preparazione fisica e tecnica per dare il meglio.

Oltre ai nostri cuccioli che dimostrano di avere la stoffa di grandi sportivi che rispettano l’avversario qualunque sia il verdetto. Siamo ad una buona ripresa di stagione: i gruppi continuano a crescere vantiamo più di 100 iscritti dalla categoria pre agonisti 4 anni ai master sino a 55 anni.

Il nostro obbiettivo e quello di aiutare le famiglie nell’educazione dei loro figli e dare ai più grandi la possibilità di dimostrare ancora il loro valore, in quanto non esiste un momento nella vita dove si pensa di non aver più l’età per fare sport, essere un punto di riferimento per i nostri giovanissimi e non è un obbiettivo che cerchiamo di raggiungere ogni giorno questo ci da la possibilità di crescere e progredire tutti insieme.

Presente alla manifestazione anche il coordinatore nazionale settore judo csen Franco Penna felicissimo della buona riuscita di questa manifestazione che ha visto un grande livello di judo sport e fair play”.