Cronaca, Home — 24 marzo 2014 alle 14:58

TRUFFA. SI SPACCIA COMANDANTE COSTA CROCIERE, 63ENNE IMPERIESE RISCHIA 2 ANNI DI CARCERE

“Lo ha fatto per necessità”. Questa la difesa dell’avvocato Erminio Annoni, che
ha chiesto il minimo della pena, 6 mesi, per il suo assistito Paolo Trincheri

di Mattia Mangraviti

costa-neoriviera

Ha truffato svariate persone per un totale di circa 12 mila euro, ma lo ha fatto in una situazione “di necessità”, per questo il suo avvocato, Erminio Annoni, ha chiesto per il suo assistito il minimo della pena, 6 mesi. È la storia di Paolo Trincheri, 63 anni di Aurigo, che nel 2013 ha messa a segno svariate truffe spacciandosi per un comandante della Costa Crociere in pensione. Vittime di Trincheri una band musicale, a cui l’uomo aveva promesso un ingaggio a bordo di una nave Costa, un ragazzo a cui aveva promesso un lavoro, una escori e una famiglia, alla quale aveva promesso una crociera a prezzo di favore.
Per Trincheri il Pm ha chiesto 2 anni e 2 mesi (la pena per la truffa va da 6 mesi a 3 anni), ma Annoni nella sua arringa ha spiegato che l’uomo, incensurato, mai nella sua vita aveva infranto la legge e l’averla infranta per la prima volta a 62 anni denota una condizione di necessità, di sopravvivenza vista la situazione economica difficile.

L’udienza, con rito abbreviato, è stata rinviata al prossimo 7 aprile, per la sentenza del giudice Domenico Varalli.

 
 
 
FR_vetrine_3