Home, Imperia — 3 marzo 2018 alle 09:25

IMPERIA. “SERRA COMUNALE DIDATTICA”, NUOVA CONVENZIONE CON SCUOLA EDILE E ISTITUTO RUFFINI. PARODI: “OPPORTUNITA’ PER PROMUOVERE BENESSERE”/IL PROGETTO

La Giunta Comunale ha approvato in data 01.03.2018 una nuova convenzione relativa alla”Serra Comunale Didattica” in collaborazione con la Scuola Edile C.P.T. e l’Istituto di Istruzione Superiore Ruffini di Imperia, per una durata quinquennale

di Redazione

serra didattica comunale

La Giunta Comunale ha approvato in data 01.03.2018 una nuova convenzione relativa alla”Serra Comunale Didattica” in collaborazione con la Scuola Edile C.P.T. e l’Istituto di Istruzione Superiore Ruffini di Imperia, per una durata quinquennale.

L’Assessore al verde Pubblico Maria Teresa Parodi ha seguito per tre anni gli interventi per il recupero della serra comunale, un tempo impiegata per la produzione di piante da inserire nei giardini comunali, al fine di ripristinare la sua antica funzione.

Giunge dunque a regime il percorso intrapreso dal Comune di Imperia in collaborazione con la Scuola Edile per la parte tecnica e l’Istituto Ruffini per la parte agraria, volto a recuperare un’area dismessa e dimenticata in pieno centro cittadino.

Le aree occupate dalla struttura fatiscente e pericolante erano state affidate alle scuole più idonee presenti sul territorio attraverso una convenzione il cui obiettivo era il ripristino dei manufatti e la destinazione degli stessi ad attività didattica, ponendo attenzione alle categorie in difficoltà.

Illustrando l’esito del progetto l’Assessore Maria Teresa Parodi spiega: “Sono molto contenta che questo percorso di almeno tre anni fatto di un processo di partecipazione e lavorazione lungo e complesso rappresenti oggi un’importante opportunità per promuovere benessere, compensare situazioni difficili, scoprire risorse, lavorare in modo cooperativo, acquisendo nuove abilità e competenze.

Colgo l’occasione per ringraziare le scuole che hanno reso possibile questa trasformazione augurando un proficuo lavoro che ha avuto il suo momento celebrativo il 20 dicembre, con l’apertura alle famiglie degli allievi del corso professionale poli settoriale della scuola edile della serra e dell’orto didattico limitrofo.

La trasformazione dell’area in un orto-frutteto/serra didattica permette sia esperienze previste dal percorso di studio specifico (Periti agrari) ma anche la promozione di percorsi e processi inclusivi attraverso un rapporto diretto con la natura che le piante e le attività di giardinaggio possono indurre”.

 

 
 
 
lanterisakyultimodesk